Stephen King: tre nuove opere che potrebbero presto diventare film

Stephen King ha mandato tre opere a tre registi per chiedere loro di adattarle e di realizzarne dei film, chissà se accetteranno.

0
320
King
UNDER THE DOME - On the set of CBSâ��s new summer series, UNDER THE DOME, which premieres Monday, June 24 (10:00-11:00 PM, ET/PT). UNDER THE DOME is based on Stephen Kingâ��s bestselling novel about a small town that is suddenly and inexplicably sealed off from the rest of the world by a massive transparent dome. Photo: Michael Tacktt/CBS �©2013 Broadcasting Inc. All Rights Reserved

Come riportato da Deadlinelo scrittore Stephen King ha venduto tre racconti contenuti nella nuova raccolta If It Bleeds e li ha rispettivamente inviati a tre registi diversi che li adatteranno.

Ricordiamo che King è solito cedere le proprie opere al valore simbolico di 1 dollaro, con la sola condizione di essere coinvolto nel processo creativo e, di conseguenza, se l’adattamento ha successo ottiene un considerevole riconoscimento economico.

Rat di Stephen King

Il racconto Rat è stato affidato a Ben Stiller, che ha intenzione di adattarlo a film e parteciperà anche come interprete. La storia segue uno scrittore frustrato di nome Drew Larson che finisce per fare uno scambio faustiano con un topo per alleviare il blocco dello scrittore, cedendo la vita di una persona amata per il successo professionale.

The Life of Chuck di Stephen King

Questo racconto è stato invece opzionato da Darren Aronofsky (Requiem for a Dream), che intende produrre un film insieme alla società Protozoa. La storia è incentrata su un uomo di mezza età di nome Charles Krantz la cui vita viene segmentata in svariati capitoli soprannaturali.

King

Mr. Harrigan’s Phone di Stephen King

Il terzo racconto è stato messo nelle mani di Ryan Murphy (Mangia prega ama), che lo adatterà con l’aiuto di Netflix e la casa di produzione Blumhouse. La storia è incentrata su un ragazzo che diventa amico di un miliardario che vive nel suo quartiere in una cittadina del Maine: diventeranno amici grazie a un iPhone. Quando l’anziano muore, il ragazzo scopre di essere ancora in grado di comunicare con lui contattando il cellulare con cui è stato sepolto.

Il quarto racconto, Let It Bleed, è incentrato su Holly Gibney, personaggio già presente nella miniserie The Outsider andata in onda recentemente su HBO. Quindi, è possibile che la HBO lo utilizzi in un’eventuale nuova stagione della serie.

Questa e altre notizie nella sezione news di CiakClub.

Ricerco nell’arte l’espressione tangibile dei miei pensieri e la confutazione degli stessi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here