Robert De Niro è vicino alla bancarotta a causa del coronavirus

I ristoranti e gli hotel di proprietà di Robert De Niro hanno avuto ingenti perdite durante il lockdown e ciò ha portato l'attore vicino alla bancarotta.

0
13013
de niro

Robert De Niro è coinvolto da due anni in una turbolenta causa a seguito del divorzio con la moglie Grace Hightower. Nelle scorse ore l’ex-moglie dell’attore italo-americano ha accusato l’ormai ex marito di aver abbassato i massimali della sua carta di credito da 100 mila euro a 50 mila.
L’avvocato di Robert De Niro, chiamato in tribunale, ha però dichiarato che la riduzione dei massimali della carta di credito è dovuta alla perdita di ingenti somme da parte dell’attore a causa del coronavirus.

Robert De Niro è infatti proprietario di una catena di ristoranti chiamata Nobu e del Greenwich Hotel che, nei mesi di chiusura forzata dovuta al lockdown e alla pandemia, hanno perso quasi 5 milioni di dollari.
A questa complessa situazione si va, inoltre, ad aggiungere un prestito di 500 mila euro che l’attore ha dovuto richiedere per pagare un gruppo di azionisti.

La vicina bancarotta di Robert De Niro è stata però messa in discussione dagli avvocati dell’ex-moglie che sostengono che l’attore stia utilizzando le perdite dovute alla pandemia per pagare meno di quanto dovuto alla moglie. E’ noto infatti come, secondo le stime del 2019, De Niro avrebbe guadagnato più di 96 milioni di euro fra cinema e imprese.
Robert De Niro, stando a quanto stabilito nei processi per la separazione, dovrebbe garantire alla moglie 100 mila euro al mese. L’abbassamento dei massimali della carta di credito è quindi visto come un pretesto da parte degli avvocati di Grace Hightower.

L’ex-moglie di De Niro ha poi dichiarato ai propri legali che l’attore ha interdetto l’accesso alla proprietà nella quale sta trascorrendo i mesi di pandemia ai propri figli.
Non è ancora chiaro se la notizia della vicina bancarotta delle attività economiche di
De Niro sia solo un pretesto per pagare meno di quanto dovuto alla ex-moglie, ma la coppia non ha ancora trovato una soluzione alla controversia.

Questa e altre notizie su CiakClub.it

Grande appassionato di cinema orientale, apprezzo film di ogni tipo e di ogni genere, dai cult ai “mattoni” filippini. Non bisogna mai porre limiti alla propria curiosità e lasciare che i pregiudizi ci influenzino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here