Come riportato da Deadline, l’Inghilterra ha annunciato che a partire da questa settimana permetterà a “piccoli gruppi essenziali di cast e crew” saranno ammessi, senza il vincolo dei quattordici giorni di quarantena. Tuttavia, tutti coloro che entrano dovranno vivere e lavorare in “bolle” che comprendano alloggio e location delle riprese. Giustamente gli spostamenti al di fuori di questi perimetri non sono concessi.

Lo scopo è quello di ridurre le restrizioni messe in atto per contenere la pandemia per alcune produzioni cinematografiche e televisive, ma anche per eventi sportivi importanti. Il Segretario della cultura, Oliver Dowden, ha dichiarato:

“In Gran Bretagna vengono prodotti i più grandi blockbuster e tv show esclusivi. La nostra creatività, esperienza e agevolazioni fiscali di successo per le industrie cinematografiche vuol dire che siamo una location molto richiesta, che in cambio ottiene un grande ritorno economico.

Vogliamo che l’industria torni in piedi ed esonerare piccoli gruppi essenziali di cast e crew dalla quarantena è parte del nostro continuo impegno per far ripartire le riprese in sicurezza.”

Inghilterra

In particolare, Dowden si è preoccupato di contattare Tom Cruise per informarsi sui piani di Mission Impossible 7 8. La produzione potrà presto riprendere le riprese a Warner Bros. Studios Leavesden. Le ultime dichiarazioni in merito sostenevano che la produzione di Mission Impossible sarebbe ricominciata a Settembre, ma The Sun sostiene che Tom Cruise sia già in Inghilterra e si stia preparando per la sua imminente performance.

LEGGI ANCHE  Italia 1 cambia la programmazione per il Coronavirus

Le agevolazioni attuate dall’Inghilterra hanno un’impatto positivo per tutti. Il pubblico potrà presto vedere nuovi film e serie tv, mentre l’Inghilterra stessa avrà un ritorno economico non indifferente che agevolerà la ripresa.

In effetti, il paese è stato uno di quelli ad essere colpito più duramente dalla pandemia e aumentare le entrate faciliterebbe questo duro periodo. Nel 2019 il settore cinematografico e televisivo inglese valevano 3 miliardi, dunque i benefici sono lampanti.

Questa e altre notizie nella sezione news di CiakClub.

Marta Caterina Cabra

Marta Caterina Cabra

Ricerco nell'arte l'espressione tangibile dei miei pensieri e la confutazione degli stessi.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments