I fan dell’horror hanno gestito meglio la pandemia secondo uno studio

Secondo uno studio americano, i fan dell'horror hanno gestito meglio la situazione di emergenza causata la pandemia grazie ai loro gusti cinematografici.

0
2522
horror

Il New York Post, ha riportato uno studio dell’Università di Chicago secondo i cui risultati i fan dei film horror hanno gestito (e lo fanno tutt’ora) meglio la pandemia di Coronavirus.

Il ricercatore dell’Università di Chicago ha spiegato: “Se è un buon film, ti cattura e tu assumi la prospettiva dei personaggi, così a livello non intenzionale sperimenti questo scenarioCrediamo le persone imparino indirettamente. In questo caso, a eccezione della carenza di scorte di carta igienica, sapevano già cosa comprare.”

Quindi chi è appassionato di horror e storie apocalittiche come Contagion The Walking Dead, risulterebbe avvantaggiato nel momento in cui una pandemia diventa una minaccia globale. Grazie ai film visti, nonostante siano fittizi, hanno inglobato a livello inconscio delle capacità di valutazione e gestione della paura diverse da tutti gli altri. Di conseguenza, nel momento in cui si scatena una pandemia sembrano essere più scaltri a capire come prepararsi e come affrontare la situazione.

horror

Lo hanno scoperto semplicemente interrogando 310 persone. Ad ogni intervistato veniva chiesto inizialmente quali erano i gusti cinematografici e successivamente si chiedeva della pandemia. In base a come si sono preparati quando hanno saputo della pandemia, e al loro stato emotivo, si è giunti alla conclusione che chi ama gli horror non solo è più preparato a livello pratico, ma anche a livello psicologico ed emotivo. Gli intervistati dimostravano di non essere stati troppo intaccati dalla pandemia a livello di ansia, depressione, irritabilità o insonnia.

Mathias Clasen, psicologo presso la Aarhus University e co-autore dello studio, ha commentato:

“Se hai visto un sacco di film preparatori, avrai sperimentato indirettamente catastrofi sociali, stato di legge marziale, persone che rispondono sia in modo positivo che negativo all’improvvisa catastrofe. Paragonato a chi non ha mai simulato la fine del mondo, sarai avvantaggiato perché hai già vissuto un’esperienza indiretta.”

Questa e altre notizie nella sezione news di CiakClub.

Ricerco nell’arte l’espressione tangibile dei miei pensieri e la confutazione degli stessi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here