The Office: rimossa dalla serie una scena ritenuta discriminante

Una scena di un episodio della nona stagione di The Office è stata tagliata a causa dell'uso della blackface, pratica ritenuta discriminante e razzista.

0
495
the office

Nelle ultime giornate sono state moltissime le rimozioni di scene o episodi di famose serie ritenute razzisti o discriminanti anche dagli stessi ideatori di esse. Di soli tre giorni fa è la notizia che alcuni episodi di Scrubs sono stati tolti dal catalogo di Hulu e delle ultimissime ore è la notizia della cancellazione di un episodio, Dungeon & Dragons, da Netflix dell’acclamata serie Community a causa della blackface.
Anche una serie come The Office ha conosciuto l’eliminazione di una scena ritenuta razzista dallo stesso ideatore Greg Daniels.
Il taglio è riferito a un episodio della nona stagione della serie e, di conseguenza, la scena tagliata non sarà più visibile sulle piattaforme che hanno The Office nei propri palinsesti.

In merito alla scelta di effettuare la rimonizione di una scena in cui viene utilizzata la blackface, ritenuta da molto tempo discriminatoria e razzista nei confronti degli afro-americani, l’ideatore di The Office, Greg Daniels, ha così dichiarato:

The Office ha come protagonisti un gruppo di persone che cercano di lavorare insieme con un rispetto reciproco nonostante le azioni inappropriate del loro boss e assistant manager. Lo show ha usato la satira per esporre i comportamenti inappropriati e offrire un messaggio all’insegna dell’inclusione. Oggi abbiamo tagliato una scena in cui un attore ha una blackface che era stata usata per criticare una specifica pratica razzista europea. La blackface è inaccettabile e prendere posizione in modo così grafico è doloroso e sbagliato. Sono dispiaciuto per il dolore che ha causato”.

E’ chiaro che una scelta del genere, seguito di numerose azioni simili intraprese da ideatori di altre acclamate serie televisive, è destinata ad aizzare ancora di più un dibattito che nelle ultime ore sta travolgento il mondo dell’intrattenimento su schermo americano, un dibattito che si sta facendo sempre più infiammato.

Questa e molte altre notizie su CiakClub.it

 

Grande appassionato di cinema orientale, apprezzo film di ogni tipo e di ogni genere, dai cult ai “mattoni” filippini. Non bisogna mai porre limiti alla propria curiosità e lasciare che i pregiudizi ci influenzino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here