Riapertura dei cinema: quali film saranno in sala il 15 giugno?

Il 25 giugno ci sarà finalmente la riapertura di alcuni cinema dopo il lockdown. Ecco quali film saranno in sala e quali aspettiamo di più.

0
1904

Abbiamo aspettato mesi, ma ormai il fatidico 15 giungo è arrivato: la riapertura delle sale cinematografiche è finalmente possibile. Certo, parlare di “ritorno alla normalità” è forse azzardato. Ci saranno misure di sicurezza da rispettare, file ordinate al fine di evitare ogni contatto, verrà misurata la temperatura corporea all’ingresso e ci sarà l’obbligo di indossare la mascherina fino al raggiungimento del posto. Tuttavia ne siamo certi: tutto questo non ci scoraggerà dal tornare finalmente davanti al grande schermo.

Le conseguenze della pandemia sono state particolarmente dannose per il mondo del cinema. La chiusura prolungata delle sale ha comportato un danno economico non indifferente, la data di uscita di numerosi film è stata rimandata, le riprese sono state interrotte. Probabilmente le misure di sicurezza, soprattutto la necessità di limitare il numero di spettatori in sala, comporterà un ulteriore danno al botteghino.

Inoltre la riapertura dei cinema sarà graduale: non tutte le sale sono ancora pronte a tornare al lavoro, non tutte hanno la possibilità di garantire la massima sicurezza agli spettatori. Il 15 giugno riaprirà solo il 10% dei cinema, la maggior parte dei quali nelle grandi città. Le sale più piccole e indipendenti stanno invece riscontrando difficoltà: per queste la riapertura nel rispetto delle norme stabilite sarebbe impossibile o antieconomica, almeno per il momento.

I FILM IN SALA

riapertura

I primi cinema ad annunciare la riapertura sono i multisala Uci, per lo meno quelli di Milano, Bergamo, Roma e Firenze. In queste sale, e presumibilmente nelle altre pronte a ricominciare, è stata stabilita una programmazione piuttosto funzionale: hanno infatti deciso di proiettare i titoli già usciti nelle sale prima del lockdown. Sono film la cui permanenza in sala è stata più breve del previsto a causa della chiusura, e che ora avremo la possibilità di recuperare.

Ci saranno quasi tutti i film protagonisti dell’ultima edizione degli Oscar: in primis il grande vincitore del titolo di miglior film, Parasite di Bong Joon-ho; anche l’ormai iconico Joker di Todd Phillips sarà nuovamente disponibile, così come 1917 di Sam Mendes e Knives Out: Cena con Delitto.

Ritroviamo alcuni grandi successi degli scorsi mesi, come Tolo Tolo, Doctor Strange e il Pinocchio di Garrone. I più piccoli possono tornare a vedere Sonic, Playmobile: the MovieTappo: Cucciolo in un Mare di Guai e anche il sequel di Maleficent, Signora del Male.

Tra i film usciti poco prima del lockdown ritorneranno The Grudge, Richard Jewell, I Miserabili, Odio l’Estate, Fantasy Island, Bad Boys for Life, Jumanji: The Next Level e Birds of Prey

Sono uscite che permettono di ricominciare l’attività in modo progressivo: permettono di riprendere dimestichezza con la sala, di adattarsi alle misure, di avere le prime entrate. Ci si prepara così ai film nuovi, quelli la cui uscita è stata rimandata a causa del lockdown e quelli che attendono ancora una situazione più stabile.

ATTESE E ASPETTATIVE

riapertura

Riproporre film già usciti al cinema serve anche a preparare l’uscita dei film più attesi del 2020. Molti di questi non hanno ancora una conferma ufficiale: usciranno in estate, ma non abbiamo ancora una data precisa.

Parliamo sicuramente di Tenetl’attesissimo film di Christopher Nolan. La data d’uscita in America era stabilita per il 17 Luglio, ma è stata recentemente rimandata al 31 dello stesso mese. Non sappiamo ancora quando arriverà in Italia, ma rimane tra i film più attesi dell’anno. Anche Mulanil remake in versione live action del classico cartone animato Disney, non è potuto uscire nella data di Marzo che era stata prevista. In America è stato rimandato al 24 luglio, mentre per l’Italia non è ancora stata stabilita una data. Anche questo film è particolarmente atteso, soprattutto a causa dei numerosi dibattiti e aspetti controversi che lo hanno preceduto.

Wonder Woman 1984, nono film dell’universo DC, sarebbe dovuto uscire negli Stati Uniti nel giugno 2020. Anche in questo caso l’uscita è slittata al 2 ottobre 2020. Uscirà a Dicembre anche Dune di Denis Villeneuveadattamento dell’omonimo romanzo di fantascienza già portato al cinema da David Lynch: altra uscita attesissima anche a causa del cast d’eccezione. Il 16 Ottobre è invece prevista l’uscita di The French Dispatchil nuovo film di Wes Anderson: doveva essere presentato in anteprima al Festival di Cannes a Luglio, prima che fosse annullato a causa della pandemia.

RITORNARE AL CINEMA

riapertura

Il 2019 è stato un anno particolarmente fruttuoso per il mondo del cinema, così come l’inizio del 2020: la qualità delle nuove uscite è stata molto alta e anche gli incassi sono stati ottimi. La pandemia è stato un evento inaspettato che ha inevitabilmente congelato l’intera industria cinematografica.

La ripartenza inizia con la riapertura dei cinema, ma non è semplice. Per il mondo del cinema, ma anche genericamente dello spettacolo e dell’intrattenimento, sono state proposte poche manovre di supporto, spesso insufficienti di fronte al danno subito. L’industria dell’arte e della cultura è stata considerata come non essenziale, di secondaria importanza in questo momento di emergenza. Tuttavia è grave non ricordare quanto questa stessa industria coinvolga un numero altissimo di lavoratori, attualmente a rischio, e permetta anche entrate importanti.

D’altra parte il lockdown stesso ce l’ha ricordato: come avremmo trascorso la quarantena senza la possibilità di vedere film o serie tv? Quanto sono state gradite le iniziative dei servizi streaming o le ricche programmazioni televisive negli scorsi mesi?

Per questo l’industria cinematografica sta chiedendo supporti e fondi che possano agevolare la ripartenza anche di questo settore, uno dei più colpiti. Nel nostro piccolo, tornare al cinema è un ulteriore supporto importante. Tornare nelle sale con mascherine, distanze e controlli potrebbe sembrare scomodo, fastidioso, ma è un sacrificio fondamentale in questo momento storico. Torniamo a riempire le sale, in attesa di un ritorno alla normalità.

Questo e molto altro su CiakClub.it

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here