Lady Gaga dura contro Trump: “Il Presidente ha fallito”

La popstar e attrice Lady Gaga ha criticato duramente la presidenza Trump e ha lanciato un messaggio di unione contro l'odio razziale dilagante in Usa

0
320

Lady Gaga ha detto la sua circa la recente situazione negli Stati Uniti, e lo ha fatto attraverso il suo account Instagram.

“Ho molto da dire al riguardo, ma per prima cosa vorrei dire che ho paura di scrivere qualsiasi cosa che possa incitare ancora più rabbia, nonostante sia proprio quella l’emozione più giustificabile al momento. Non desidero contribuire a creare ancora più violenza, voglio contribuire a trovare una soluzione. Sono indignata e adirata per la morte di George Floyd, come lo sono per la crescita esponenziale delle vittime di colore nel corso degli anni che ci sono state portate via come risultato di un razzismo sistemico e del sistema corrotto che lo supporta.
Le voci della black community sono state silenziate troppo a lungo, e quel silenzio si è dimostrato mortale ancora e ancora. E non importa quel che facciano per protestare, non vengono comunque trattati con compassione dai leader che dovrebbero proteggerli. Ogni giorno le persone in America continuano ad essere razziste, e questo è un fatto”.

Lady Gaga

Lady Gaga ha poi continuato:

“Sappiamo da lungo tempo che il Presidente Trump ha fallito. È a capo dell’ufficio più potente al mondo, eppure non ha offerto nulla se non ignoranza e pregiudizi mentre le persone di colore continuano a morire. Sapevano che fosse un folle, e un razzista, fin da quando si è insediato alla Casa Bianca. Sta contribuendo a portare avanti un sistema che è già radicato nel razzismo e nelle attività razziste, e possiamo vedere tutti cosa sta accadendo. È tempo di cambiamento.

DOBBIAMO mostrare il nostro amore per la black community. Come donna bianca privilegiata, giuro di fare esattamente ciò. Non abbiamo fatto abbastanza, da comunità privilegiata, per combattere il razzismo e combattere in nome di coloro che ne sono stati uccisi” e conclude “Questa non è giustizia. Questa è una tragedia epica che che segnerà a lungo il nostro paese. Sono triste. Sono arrabbiata. E userò le parole che riuscirò a trovare per cercare di comunicare cosa deve cambiare nel modo meno violento e più efficace possibile”.

Seguiteci su Ciakclub.

Cinematograficamente onnivoro, sono cresciuto tra l’autorialità dei fratelli Coen ed i fagioli western di Bud Spencer e Terence Hill. Sogno di sceneggiare un film in cui Trinità e Bambino prendono a sberloni i responsabili del furto del proprio tappeto che “dava un tono all’ambiente”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here