La follia di Tarantino che mise fine al rapporto con Uma Thurman

Un sodalizio lavorativo interrotto a causa dell'incoscienza del regista di Knoxville che quasi costò la vita ad Uma Thurman

0
63953
CANNES, FRANCE - MAY 23: Quentin Tarantino (L) and Uma Thurman attend the "Clouds Of Sils Maria" premiere during the 67th Annual Cannes Film Festival on May 23, 2014 in Cannes, France. (Photo by Ian Gavan/Getty Images)

La testa di dinosauro di Nicholas Cage, i leggings da 100 000 dollari di Beyoncé, Johnny Depp che spara le ceneri del suo migliore amico con un cannone. Vite ai limiti della follia, tra eccessi ed eccentricità, droghe e alcol, incoscienza e rischio. Questa rubrica racconterà storie destinate, nel bene o nel male, ad essere consegnate alla leggenda.
Oggi parliamo di Quentin Tarantino e dell’incidente avvenuto con Uma Thurman sul set di Kill Bill.

Uma Thurman in Kill Bill: Vol. 1 (2003)

“Ma dai Quentin, di attrici così ne trovi quante ne vuoi, scegline un’altra!”
Questa frase probabilmente si avvicina non poco all’ultima che il leggendario Warren Beatty, al tempo scritturato per interpretare Bill, pronunciò sul set di Kill Bill Vol. I.
Il motivo? La gravidanza di Uma Thurman, con annessa volontà del regista di Knoxville di ritardare le riprese della pellicola quanto necessario perchè partorisse, sembrava all’attore una motivazione sufficientemente valida per sostituire l’attrice feticcio di Tarantino.
È però questione assai nota che se il buon vecchio Quentin si mette in testa qualcosa, dissuaderlo risulti pressochè impossibile.

Visualizza immagine di origine

Essere un’icona del cinema conta poco: risultato? David Carradine sostituirà Warren Beatty nel ruolo di Bill e le riprese inizieranno solo quando Uma Thurman sarà pronta.
Per risalire all’origine del film bisogna fare un passo indietro di ben ventisei anni: è il lontano 1994 quando, sul set di Pulp Fiction, il regista e la sua attrice-feticcio, pensano all’immagine che darà il la all’intera pellicola: una sposa, in veste nunziale, cosparsa di sangue.
Tutto ciò testimonia l’importanza che Quentin Tarantino attribuisce alla bella Mia Wallace, nel suo celebre successo Pulp Fiction.

Visualizza immagine di origine

Quanto accaduto sul set di Kill Bill Vol. II però, mise per anni in crisi il loro rapporto:

“E’ un pezzo di strada dritta, dovrai farla a quaranta miglia all’ora perché altrimenti il vento non ti scompiglia i capelli nel modo giusto e io dovrò farti rifare la scena”

Queste, a detta di Uma Thurman, sono state le parole con le quali il regista vinse le sue riserve, convincendola a girare una scena nella quale lei stessa avrebbe guidato in una strada stretta e sterrata tra le piante.
L’esito di tale scena sarà catastrofico: l’attrice si schianterà contro un albero riportando una ferita alla testa e venendo immediatamente trasportata nel più vicino ospedale.
Uma Thurman dirà di Tarantino: “ha tentato di uccidermi” e racconterà che il regista, offeso per quelle parole, si vendicherà sputandole addosso al posto di Michael Madsen in una scena del film.

Visualizza immagine di origine

Tarantino è un folle? Estremamente probabile.

Uma Thurman ha ecceduto, quantomeno nelle dichiarazioni? Altrettanto probabile.

Più di questo, non essendo stati presenti, è difficile dire.

Anni più tardi Tarantino ammetterà che quanto fatto nei confronti della bella attrice resta uno dei più grandi errori della sua vita e ciò ha sicuramente giovato al rapporto tra i due.
“Da quel momento si è rotto qualcosa”: con queste parole però Uma Thurman sancirà di fatto la fine di un sodalizio che ha regalato al pubblico del grande schermo tantissime emozioni, ma che avrebbe sicuramente potuto regalarne molte altre.

E voi, che idea vi siete fatti della vicenda?

Fatecelo sapere nei commenti e, per questa ed altre interessanti news, venite a trovarci sul nostro sito: Ciakclub.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here