E’ morto Krzysztof Penderecki: sue alcune musiche in L’esorcista e Shining

E' morto il compositore polacco Krzysztof Penderecki. Le sue composizioni compaiono in alcuni dei più bei film della storia del cinema.

0
515
Penderecki

E’ venuto a mancare il 29 marzo uno dei più importanti compositori di musica d’orchestra contemporanea, il maestro polacco Krzysztof Penderecki.
A molti non addetti ai lavori probabilmente il suo nome non risulterà familiare, ma risulteranno sicuramente più note le sue composizioni presenti in scene cardine di due film cult come L’Esorcista e Shining e di altre composizioni presenti in numerosi lavori di David Lynch come Cuore Selvaggio, Inland Empire e Twin Peaks – Il ritorno.

Polymorphia, Kanon for Orchestra e and Tape, Cello Concerto, String Quartet, I diavoli di Loudon erano i titoli dei componimenti (composti per i più vari ambiti, da opere liriche a musica sacra) che ammaliarono talmente tanto William Friedkin, regista de L’esorcista, da imporli come condizione sine qua non per la produzione del film.
I brani, insieme alla celeberrima colonna sonora, contribuirono a creare il senso di terrore di quello che è ritenuto fra i film più inquietanti di sempre.

Colpito dalle musiche di Penderecki utilizzate da Friedkin ne L’esorcista Stanley Kubrick volle nel suo Shining alcune musiche del compositore polacco. Componimenti come Utrenja – Kanon Paschy, Kanon for 52 String Orchestra and Tape e lo stesso Polymorphia sono stati sfondo di alcune delle scene più significative e inquietanti del capolavoro di Kubrick.

Compositore fra i più importanti esponenti della musica post-modernista, fu noto anche per la celeberrima Trenodia per le vittime di Hiroshima, composta nel 1961 e utilizzata anche da David Lynch nell’emblematico episodio 8 di Twin Peaks – Il ritorno in una delle scene più belle della storia delle serie tv, nonchè in I figli degli uomini di Alfonso Cuaròn.

Negli ultimi anni il compositore aveva rallentato la sua attività e si era lentamente ritirato a vita privata.
Autore di componimenti di ogni genere, è stato uno degli auotori più influenti della musica della seconda metà del ‘900.
Il musicista dei Radiohead Jonny Greenwood lo ha voluto ricordare con un tweet:

Questa ed altre notizie su Ciakclub.it

Grande appassionato di cinema orientale, apprezzo film di ogni tipo e di ogni genere, dai cult ai “mattoni” filippini. Non bisogna mai porre limiti alla propria curiosità e lasciare che i pregiudizi ci influenzino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here