Bryan Cranston e Aaron Paul sostengono i baristi disoccupati per il virus

I due protagonisti di Breaking Bad, Bryan Cranston e Aaron Paul, sostengono i baristi rimasti disoccupati a causa del Coronavirus.

0
2005
Bryan Cranston e Aaron Paul

La pandemia di Coronavirus sta causando innumerevoli problemi e disagi, Bryan Cranston e Aaron Paul hanno deciso di sostenere una categoria in particolare che sta soffrendo a causa del contagio.

Si tratta proprio dei baristi, che in seguito alla chiusura degli esercizi commerciali non essenziali in America, sono inevitabilmente rimasti disoccupati. Con pub e locali chiusi, coloro che, come i baristi, facevano affidamento sul salario e sulle mance per vivere si trovano in una situazione piuttosto difficile.

La United States Bartender’s Guild ha già dato il via ad iniziative per sostenere i lavoratori rimasti a casa senza stipendio. Si tratta di fondi di sussidio e raccolte fondi, ma l’aiuto maggiore è stato stanziato dai brand. Bacardi Limited, per esempio, ha messo a disposizione 3 milioni di dollari per aiutare coloro che si trovano confinati in quarantena senza poter lavorare.

Bryan Cranston e Aaron Paul hanno deciso di sostenere la United States Bartender’s Guild attraverso Dos Hombres, il brand di mezcal fondando dai due attori. Come spiegano meglio nella descrizione del post di Instagram:

“Dos Hombres Mezcal è favorevole all’iniziativa #tipyourbantenders. Da oggi, fino al primo di maggio, il 30% dei profitti dagli ordini online andrà a beneficio della US Bartender’s Guild. Incoraggiamo tutti gli altri brand a fare altrettanto. Qualsiasi sia il vostro drink preferito, alziamo i calici al nostro impegno per #appiattirelacurva. Per favore, bevete responsabilmente senza i vostri amici più stretti… per ora.”

Bryan Cranston e Aaron Paul non sono gli unici ad essere accorsi in aiuto dei bartender. Ryan Reynolds e Blake Lively hanno donato un milione di dollari per le banche alimentari e hanno annunciato di destinare il 30% dei profitti dagli acquisti online di Aviation Gin alla United States Bartender’s Guild.

Un bel pensiero, soprattutto perché di fronte a catastrofi mondiali è facile dimenticarsi di coloro che nel loro piccolo contribuiscono alla società, e vivono mese per mese.

Questa e altre notizie nella sezione news di CiakClub.

 

Ricerco nell’arte l’espressione tangibile dei miei pensieri e la confutazione degli stessi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here