Harvey Weinstein è risultato positivo al coronavirus

Harvey Weinstein è risultato positivo al tampone effettuatogli in carcere per controllare se avesse contratto il coronavirus. Ora si trova in isolamento.

0
1266
Weinstein

E’ notizia di questa notte che Harvey Weinstein è risultato positivo al test effettutato per vedere se avvesse contratto il coronavirus.
L’ex produttore 68enne è stato sottoposto al tampone mentre si trovava in un carcere dello stato di New York.

Il magnate, condannato a 23 anni di prigione per crimini sessuali a seguito della movimentazione di numerosissime personalità legate al mondo del cinema, è stato trasferito in un centro apposito di smistamento per carcerati in attesa di ricevere le cure mediche necessarie.
Weinstein era stato sottoposto ai comuni test che si fanno ai carcerati prima che essi vengano immessi nelle case di reclusione e non era risultatato positivo al coronavirus, molto probabilmente perchè quando Weinstein è entrato in carcere a seguito della condanna ricevuta l’11 marzo pochi erano coloro che avevano contratto il virus negli Stati Uniti.

Harvey Weinstein, che soffre di problemi cardiaci, risulta soltanto uno fra i numerosissimi nuovi contagiati negli Stati Uniti. Nelle scorse giornate infatti i dati riportavano incrementi vertigionosi di nuovi casi di coronavirus.
Gli Stati Uniti risultano ora fra i paesi più colpiti dall’emergenza e l’arrivo del virus in carcere, che già in Italia ha creato problemi di ordine pubblico non indifferenti, rischia di creare focolai di rivolte carcerarie che potrebbero rivelarsi difficilmente gestibili.

L’ex presidente della Miramax è solo uno dei nomi americani legati al mondo dello spettacolo che sono stati colpiti dal coronavirus.
Moltissimi sono gli attori, dai più noti ai meno noti, che sono risultati positivi al coronavirus anche se asintomatici e si trovano ora in isolamento domiciliare, primi fra questi Tom Hanks e Idris Elba passando per Kristofer Hivju e Olga Kurylenko.

Non si sa ancora nulla se Harvey Weinstein sia asintomatico o ricoverato con sintomi dal momento che i test nelle carceri americane si stanno svolgendo in queste ore proprio per trovare ogni caso possibile di coronavirus e provvedere ad isolarlo, tuttavia Weinstein rientra nella categoria di persone a rischio avendo, come già detto, una patologia pregressa.

Questa ed altre notizie su Ciakclub.it

 

 

Grande appassionato di cinema orientale, apprezzo film di ogni tipo e di ogni genere, dai cult ai “mattoni” filippini. Non bisogna mai porre limiti alla propria curiosità e lasciare che i pregiudizi ci influenzino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here