Polemiche da Oscar: da Billy Crystal a Leslie Jones

La notte degli Oscar è sempre più vicina, ma non mancano le polemiche: Billy Crystal lamenta l'assenza di un presentatore, mentre Leslie Jones su Twitter si scaglia contro lo scarso numero di candidati di colore.

0
218

Questa notte si svolgerà la Cerimonia di Premiazione degli Oscar, ma anche quest’anno non sono mancate le polemiche. Già dall’annuncio delle nomination si erano alzate proteste che accusavano l’Academy di sessismo, ed è ormai tradizione sottolineare la mancanza di diversità tra i candidati.

Durante il Jimmy Kimmel Show, Billy Crystal si è dichiarato contrario alla mancanza di un presentatore durante la cerimonia. È come un processo senza testimoni.” Ha spiegato “È più veloce, ma il risultato non è esattamente quello desiderato.” L’attore, che ha presentato gli Oscar 2012, ha poi ricordato la sua esperienza personale: “Per me, è una questione di tradizione. Quando ho condotto la cerimonia, mi sono sempre sentito nel solco di Johnny Carson e Bob Hope, e delle persone con cui sono cresciuto. Ho sempre amato stare su quel palco. Ho apprezzato la fiducia che l’Academy riponeva in me, e ho sempre sentito che fosse un grande onore farlo. Quando hai un programma televisivo così lungo, ci sono tutta una serie di cose che devono accadere. Il problema di non avere un conduttore è, forse, che non c’è nessuno che sottolinea i vari momenti in cui si scandisce lo spettacolo

Ha infine ricordato sorridente alcuni degli incidenti capitati quando era presentatore, per esempio quando Hal Roach, omaggiato per aver compiuto 100 anni, iniziò inaspettatamente a parlare senza microfono. “Continuava a parlare,” racconta Crystal “e ovviamente in televisione nessuno sentiva cosa stava dicendo. Un’idea mi balzò in mente, e così esclamai: ‘È perfetto, d’altronde ha iniziato lavorando nel cinema muto!’”

Polemiche

Un’altra polemica è stata invece sollevata da Leslie Jonesla quale ha parlato pubblicamente delle sue votazioni per gli Oscar. Su Twitter ha inaftti scritto “Ho appena finito di votare per gli Oscar. Non ci è voluto molto perché non ci sono persone di colore candidate. Quindi ho votato per Cynthia Erivo e mi sono astenuta nelle altre categorie”. Successivamente ha aggiunto di aver votato anche per il regista afroamericano Matthew Cherry.

Diversi hanno criticato la scelta della Jones: un utente ha risposto “Ti adoro, ma come può questo non essere razzista proprio come se un attore bianco avesse detto di non voler votare per nessun candidato non bianco?” Altri hanno sottolineato come la Jones avrebbe potuto supportare la diversità votando per il coreano Bong Joon Ho e il suo ParasiteRicordiamo che Asiatici e Latini sono ancora meno rappresentati nei media dei neri.”

E voi? Cosa ne pensate di queste polemiche?

Questa ed altre notizie nella sezione News di CiakClub.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here