Parasite sbanca ai Los Angeles Film Critics Association Awards

Dopo una Palma d'Oro ed un grande successo al botteghino il film Parasite di Bong Joon-ho continua a stupire vincendo premi su premi.

0
521
Parasite

Quasi plebiscitaria la nomina di Parasite, l’ultimo capolavoro dell’acclamato regista sudcoreano Bong Joon-Ho, come miglior film dell’anno ai Los Angeles Film Critics Association Awards.
A Bong Joon-ho è andato anche il premio per la miglior regia, battendo Martin Scorsese.

Il risultato era più che prevedibile visto che Parasite ha avuto un successo enorme sia per la critica sia per i botteghini che lo registrano come il film straniero più visto negli USA dell’anno.
Con questo premio il film si candida sempre più fermamente a competere agli Oscar per il film straniero e per la miglior regia anche se si troverà quasi sicuramente di fronte ad un film come Dolor Y Gloria di Pedro Almodovar che ha vinto invece nella stessa cerimonia il premio per il miglior film straniero.

Antonio Banderas, dopo aver vinto agli EFA Awards come miglior attore, vince anche a Los Angeles il premio per il miglior attore per la sua interpretazione nel film Dolor y Gloria, chiudendo un week-end sicuramente non avaro di soddisfazioni che gli ha portato ben due premi nell’arco di 48 ore.

Per Parasite si tratta invece del secondo importante riconoscimento, dopo la Palma d’Oro al Festival di Cannes.
L’attore Song Kang-ho ha inoltre vinto il premio come miglior attore non protagonista, confermandosi come attore-immagine della Corea Del Sud in ambito internazionale. L’attore ha partecipato a tutti i capolavori di Bong Joon-ho ed ai film di Park Chan-wook che in Europa hanno riscosso molto successo come Thirst e Mr. Vendetta.

Si chiude quindi in bellezza un anno florido per il cinema sudcoreano che si è imposto in Occidente con due film tanto diversi quando simili nelle tematiche come Burning di Lee Chang-dong e Parasite.

Esce invece a bocca asciutta da questa premiazione Martin Scorsese ed il suo The Irishman, che deve accontentarsi di due secondi posti per il miglior film e per la migliore regia.

Da segnalare inoltre il premio alla miglior attrice protagonista per Mary Kay Place, che recita nel film Diane, il premio alla miglior attrice non protagonista per Jennifer Lopez per Le ragazze di Wall Street ed il premio alla miglior sceneggiatura per Noah Baumbach per il recentemente uscito Marriage Story.

Questa ed altre notizie su CiakClub.it

 

 

Grande appassionato di cinema orientale, apprezzo film di ogni tipo e di ogni genere, dai cult ai “mattoni” filippini. Non bisogna mai porre limiti alla propria curiosità e lasciare che i pregiudizi ci influenzino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here