Joker: Joaquin Phoenix era solito abbandonare il set in mezzo alle scene

In un'intervista al New York Times, Todd Phillips ha rivelato che nell'interpretare Joker, Joaquin Phoenix interrompeva la scena per caricarsi della giusta energia.

0
17289

Forte del successo ottenuto a Venezia e ora a Toronto, il Joker di Todd Phillips sta suscitando l’attenzione dei media di tutto il mondo. In particolare il New York Times ha pubblicato una retrospettiva sulla figura del Joker e dell’interpretazione di Joaquin Phoenix. In questa si leggono curiosità affascinanti sulla densa caratterizzazione di Arthur Fleck.

Siamo tutti a conoscenza della difficoltà di interpretazione dell’intensissima figura del Joker proposta da questo particolare spin-off, già apprezzata da moltissimi nel settore. Ma ora abbiamo qualche dettaglio in più sul lavoro fatto da Phoenix per vestire i panni del villain. Motivazioni che, tra le altre cose, spingeranno la sua corsa verso l’Oscar 2020.

Come si legge nell’articolo, il regista Phillips ha rivelato quanto difficile fosse per Phoenix tenere sotto controllo tutte le energie negative che doveva mettere nell’interpretare il Joker. Dalle sue parole l’attore “perdeva la sua compostezza sul set, spiazzando i suoi colleghi attori. Nel mezzo di una scena, capitava che se ne andasse dal set e uscisse, con il povero altro attore che pensava fosse per colpa sua, ma non era così, era sempre perché Joaquin non sentiva la scena”. Phoenix si era talmente calato nel personaggio di Fleck da utilizzare il termine “NOI” quando parlava di se stesso.

Joker- Joaquin Phoenix

L’unico con cui Phoenix non ha dovuto interrompere alcuna scena è stato Robert De Niro. Il “consumato” attore, che nel film interpreta l’anchorman e modello di ispirazione di Fleck Murray Franklin, si è complimentato sinceramente. “Joaquin era molto intenso in quello che faceva, come doveva essere. Non c’è niente di cui parlare, ci facevamo un caffè e via a fare la scena”. Detto dall’attore che ha interpretato il Travis Bickle di Taxi Driver, ovvero la principale fonte di ispirazione per questo deviatissimo Joker, è davvero più di un riconoscimento.

Alla luce di queste affermazioni possiamo sbilanciarci senza dover aspettare il 3 ottobre, data d’uscita del film nelle sale. Quest’anno la statuetta del miglior attore protagonista agli Oscar sarà veramente difficile da rubare a questo folle Joker!

Per news e altri approfondimenti dal mondo del cinema e delle serie tv, continuate a seguirci su CiakClub.it!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here