Quentin Tarantino e Netflix: possibile una futura collaborazione?

Secondo Robert Richardson, collaboratore di Quentin Tarantino, sarebbe possibile una futura una collaborazione fra il regista e Netflix

0
405
Quentin Tarantino

E’ cosa nota: Quentin Tarantino, amatissimo regista/cinefilo di fama mondiale, ha più volte dichiarato di voler chiudere la propria carriera cinematografica dopo il decimo film, forse persino prima. A meno di ripensamenti (comunque non da escludere), l’imminente, attesissimo C’era una volta a Hollywood potrebbe essere il suo penultimo film (contando, naturalmente, le due parti di Kill Bill come una sola opera).

In sostanza, il buon Quentin Tarantino dovrebbe presto decidere se intende realmente girare un film di Star Trek, come pare abbia sempre sognato, o se davvero intende realizzare Kill Bill, Vol. 3…o, in tal caso, anche questo film rientrerebbe nella saga della Sposa, permettendogli di girare un’ulteriore pellicola? Tutte supposizioni, ovviamente, che solo il diretto interessato potrà smentire o confermare.

Tuttavia, secondo il suo collaboratore Robert Richardson, direttore della fotografia della saga di Kill Bill, un eventuale addio al cinema da parte di Quentin Tarantino potrebbe non significare un definitivo saluto al mondo della regia. Nel corso di un’intervista, infatti, il suddetto ha suggerito che, in futuro, una collaborazione fra il cineasta ed il colosso dello streaming Netflix sarebbe tutt’altro che campata per aria.

“Penso che sarà in grado di chiudere dopo 10 film, ma penso anche che il processo di chiusura sarà un po’ diverso da quello che la gente si aspetta. Credo che farà il numero 10, qualunque esso sia, ma penso che dopo il numero 10, potrebbe non voler fare film con la stessa modalità di adesso. Ad esempio, prendiamo solo la possibilità che Quentin decida di girare un film con Netflix. Quel film di Netflix, che sarà una serie, potrebbe durare 10 ore, così come potrebbe durare 15 ore. Ma è pur sempre Quentin Tarantino, che racconta una storia nel suo stile. Penso che sia altamente possibile.”

Naturalmente si tratta di semplici considerazioni da parte di Richardson, ma è difficile immaginare che, magari in privato, Quentin Tarantino non abbia affrontato l’idea di continuare in modo simile la sua carriera.

Che ne pensate?

Nato a Roma nel 1990, è un assiduo divoratore di libri, film, serie TV, musica rock ed ogni prodotto capace di lasciare un segno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here