Chi sarà il regista di Blade? La Marvel ha un’idea, ma arriva un’autocandidatura

La produzione vorrebbe puntare su un regista di grande rilievo e sembra che un nome sia già pronto, ma qualcuno che con il mezzo vampiro ha già avuto a che fare vorrebbe farsi avanti.

0
642
Mahershala Ali

Spider-Man: Far From home ha ufficialmente chiuso la Fase 3 dell’Universo cinematografico Marvel, mentre al Comic-Con di San Diego sono stati svelati i titoli dei film che comporranno la Fase 4, o per lo meno parte di essi (ad esempio mancano all’appello I fantastici 4, che pure si sa per certo entreranno nel MCU).

Tra i film in programma che più hanno destato scalpore, spicca senza dubbio Blade, un cacciatore di vampiri figlio di un uomo e una vampira. Il personaggio, nato nel 1973 dalla fantasia di Marv Wolfman e Gene Colan, era già apparso in una trilogia di film realizzati tra il 1998 e il 2004, ma ora, grazie a questo reboot verrà integrato nel MCU.

Blade

Il nuovo Blade sarà interpretato dal due volte Premio Oscar Mahershala Ali. Chi lo dirigerà, però? Il secondo film della trilogia originale poteva vantare la regia di Guillermo Del Toro, e anche se non si tratta dei film più amati del regista messicano ha i suoi ammiratori, e sarà certamente un metro di paragone difficile da affrontare per chiunque ne raccoglierà l’eredità.

Secondo alcune voci di corridoio pare che i Marvel Studios stiano allora cercando di ingaggiare un autore di un certo rilievo: Spike Lee. Il regista è stato uno dei più importanti rappresentanti del cinema indipendente degli anni ’80 e ’90 prima di realizzare alcuni classici hollywoodiani come La 25ª ora e Inside Man. Dopo un decennio nell’ombra, l’anno scorso Lee è tornato al cinema che conta grazie a Blackkklansman, che gli ha portato il suo primo Oscar (quello alla carriera del 2016 a parte) per la sceneggiatura non originale.

Spike Lee

Spike Lee si è sempre occupato della questione razziale negli Stati Uniti, e visto che Blade è afroamericano potrebbe essere una scelta interessante per dare al personaggio sfumature inaspettate. Intanto, però, c’è qualcuno che prova ad autocandidarsi: David Leitch.

Leitch è il regista di Deadpool 2 Atomica Bionda, che dall’8 agosto sarà nelle sale italiane con Fast & Furious – Hobbs & Shaw. E ha delle ragioni per voler dirigere il nuovo Blade. Leitch infatti ha iniziato a lavorare nel cinema come stuntman, e uno dei suoi primi ingaggi fu proprio nel primo Blade: «Amo Blade. Ed è stato proprio uno dei miei primi lavori da stunman, quello originale con Wesley Snipes. Ero nel club del sangue. Vi ricordate quella scena? Sì, saltavo qua e là nel sangue finto riciclato. È stato grandioso».

David Leitch

David Leitch vorrebbe quindi avere di nuovo a che fare con l’ammazzavampiri, questa volta però in un ruolo diverso. La Marvel ascolterà questo suo desiderio? Oppure punterà davvero su Spike Lee?

Questa e altre notizie su CiakClub!

Scrivo, giro cortometraggi, faccio teatro.
Nel tempo libero sopravvivo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here