Alejandro González Iñárritu è stato nominato presidente di giuria del Festival di Cannes 2019

Il regista messicano Alejandro González Iñárritu presiederà la giuria della selezione ufficiale di Cannes 72, che si terrà tra il 14 e il 25 maggio 2019.

0
280

Il regista messicano, e quattro volte premio Oscar, Alejandro González Iñárritu è stato nominato presidente della giuria della prossima edizione del Festival di Cannes. Sarà dunque a capo della selezione ufficiale della kermesse cinematografica che ormai ha raggiunto la sua 72esima edizione. Il regista sarà inoltre il primo artista messicano a presidiare la giuria de La Croisette.

Iñárritu, accettando il ruolo offertogli, ha esposto la seguente dichiarazione. “Cannes è un festival che è stato importante fin dagli esordi della mia carriera. Sono onorato e eccitato allo stesso tempo di tornare quest’anno con l’immenso privilegio di presidiare la giuria.” E ancora: “Il cinema scorre nelle vene del mondo e questo festival ne è il suo cuore. Noi, che facciamo parte della giuria, avremo l’opportunità di testimoniare i nuovi e mirabili lavori di altri colleghi registi da tutto il pianeta. È un piacere e una responsabilità che ci assumeremo con passione e devozione.”

Alejandro González Iñárritu e Emmanuel Lubezki

La relazione di Alejandro G. Iñárritu con il festival di Cannes, in effetti, risale fin dai primi film della sua rigogliosa carriera. Il suo Amores Perros vinse il Gran Premio della Settimana della Critica nel 2000. Da quel momento la sua presenza divenne un elemento ricorsivo del festival. Vinse, inoltre, il premio per la Miglior Regia di Babel nel 2007 e nel 2010 Biutiful venne pluricandidato e valse il riconoscimento per la Miglior Interpretazione Maschile a Javier Bardem. Non solo lungometraggi però, anche il cortometraggio in Realtà Virtuale, fatto dal regista in collaborazione con Emmanuel Lubezki, Carne Y Arena (Carne e sabbia) venne scelto per un’installazione pubblica durante l’edizione del 2017.

Il presidente del festival Pierre Lescure e il delegato generale Thierry Frémaux esprimono la loro felicità nell’apprendere l’accettazione del ruolo da parte di Iñárritu. I due così hanno dichiarato: “Alejandro non è solo un regista audace e pieno di sorprese, ma anche un uomo determinato, un artista del suo tempo.”

Dopo una scorsa edizione presieduta da Cate Blanchett e piena di polemiche, rimaniamo in attesa di scoprire quali saranno le candidature di questo Cannes 2019 che si terrà dal 14 al 25 maggio.

Per questa e altre news continuate a seguirci su CiakClub.it!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here