Ryan Reynolds e lo scherzo di Natale di Hugh Jackman e Jake Gyllenhaal

Ryan Reynolds, spesso autore di scherzi e "trollate" ai colleghi, stavolta si è visto rendere pan per focaccia da due insospettabili burloni.

0
10665
Ryan Reynolds

Ryan Reynolds, negli ultimi anni, è divenuto celebre tanto per i personaggi ironici e dissacranti da lui interpretati sullo schermo, quanto per i suoi scherzi e le “trollate” ai colleghi e non solo, spesso realizzate via social, ma non di rado anche di persona. Chi, se non lui, poteva insomma interpretare quel folle personaggio chiamato Deadpool?Solo a titolo esemplificativo e senza alcuna pretesa di essere esaustivi (né voglia di annoiarvi), basti pensare alle varie “iniziative”, più o meno discutibili, intraprese dall’attore canadese ai danni della splendida moglie Blake Lively.

In occasione del compleanno della bionda attrice, qualche anno fa, tagliò letteralmente a metà una loro foto, inquadrando prevalentemente se stesso; in un’altra occasione, pubblicò una foto dal set della sposa, vestita in abiti particolarmente poco sexy e senza trucco, utilizzando l’hashtag #nofilter. Anche lei, ad onor del vero, non ha lesinato frecciatine e “vendette” nei confronti del simpatico marito. Una coppia splendida, insomma, non solo come aspetto, ma anche come capacità di prendere e prendersi in giro!

Questa volta, però, in occasione delle festività natalizie, il carnefice è divenuto vittima: Ryan Reynolds, infatti, ha subito una epica “trollata” di Natale ad opera di due suoi illustri colleghi, vale a dire Hugh Jackman (spesso bersaglio di prese in giro da parte del canadese, classe ’76) e Jake Gyllenhaal. In occasione di una festa, infatti, a quanto pare, i due hanno riferito all’amico che il dress-code era incentrato sull’utilizzo di dolci, soffici e sgargianti maglioni di Natale.

Peccato, però, che nulla di tutto ciò fosse vero: Ryan Reynolds si è presentato con un maglione oggettivamente tremendo ed ha subito lo scherno dei due insospettabili burloni, per poi condividere pubblicamente su Instagram la propria umiliazione: la frase scelta (“These fucking assholes said it was a sweater party”, traducibile con “Questi fo***ti str***i mi avevano detto che si trattava di una festa in maglione”) non lascia dubbi sulla riuscita dello scherzo.

Da notare che, fra i commenti, è apparso anche quello di Josh Brolin, recentemente entrato a far parte dell’Universo Marvel con le sue interpretazioni di Thanos e Cable, che ha fatto presente di star bussando, da tempo, alla porta della casa dove si svolgeva la festa.

Che dire, se non to be continued…

Nato a Roma nel 1990, è un assiduo divoratore di libri, film, serie TV, musica rock ed ogni prodotto capace di lasciare un segno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here