Stan Lee è morto: addio al padre dei supereroi moderni

0
3395
Stan Lee

All’età di 95 anni si spegne Stan Lee, il leggendario scrittore, editore e produttore della Marvel: padre di Spider Man, Thor e Iron Man.

fonte: Hollywood Reporter

Muore all’età di 95 anni Stan Lee, l’indiscusso padre del fumetto moderno.

Una fonte vicina all’Hollywood Reporter riferisce che, lo scrittore ed editore della Marvel si è spento lunedì mattina presso il Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles. 

Stanley Martin Lieber, nasce il 28 dicembre del 1922 a New York, primo figlio di Celia e Jack, due immigrati ebrei con origini romene. Il suo primo impiego è presso la Timely Comics in qualità di addetto alle copie per Martin Goodman, l’azienda che diventerà la Marvel Comics e, nel 1941 pubblica il suo primo lavoro come inserto in un numero di Capitan America. Diventa a tutti gli effetti uno sceneggiatore di fumetti, interrompendo soltanto per prendere parte alla Seconda Guerra Mondiale e dando vita ad una squadra di supereroi che potesse competere con la Justice League della DC comics: Negli anni ’60 nascono I Fantastici 4 e, in una secondo momento, Hulk e Thor. 

Merito dell’ingegno di Stan Lee è stata la sua capacità di riscrivere l’identità superoistica come fallibile e umana: definito per questo Padre del Supereroe moderno, Stan Lee ha creato dei Supereroi che non fossero perfetti, privi di problemi e inesauribili: ma inclini alla rabbia, alla sofferenza, al trauma e alle altre emozioni, compresa l’insicurezza.

Negli anni ’80 inizia ad occuparsi di progetti televisivi e cinematografici per la Marvel, pur continuando a sceneggiare alcune strisce di Spider Man per i quotidiani. 

I cameo di Stan Lee iniziano nel 1898 con “1989 “Processo all’incredibile Hulk” e andranno avanti fino a buona parte dei 2000. Compare anche in un episodio di The Big Bang Theory.

Stan Lee ci lascia oggi, andando a ricongiungersi con la moglie, Joan, che si spegneva soltanto un anno fa, nel Luglio 2017.

Stan Lee

Pensavo che quello che facevo non fosse molto importante”, ha detto al Chicago Tribune nell’aprile 2014.

Leggi anche: Stan Lee fa causa a Pow! Entertainment per un miliardo di dollar

Critico d’arte contemporanea, esperto di body-art, arti performative e costume-play; appassionato di letteratura e cinema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here