La Marvel potrebbe aver posticipato la produzione di Guardiani della Galassia Vol. 3

Ci sono ben poche certezze in casa Marvel per quanto riguarda i Guardiani della Galassia dopo il licenziamento di James Gunn. Pare però sicuro che il terzo episodio non uscirà nel 2020, come era invece inizialmente previsto.

0
789
Guardiani della Galassia 3

Il licenziamento in tronco di James Gunn da parte della Disney ha scombussolato non poco i piani della Marvel per il suo universo cinematografico. Non poteva essere altrimenti, dopotutto. I film del MCU sono pressoché tutti legati ai personaggi più che ai registi, che, nella maggior parte dei casi, sono intercambiabili. Non Gunn, però. L’ex Troma, infatti, è, o per meglio dire era, tra tutti i registi Marvel, il più autoriale, e i due Guardiani della Galassia sono film profondamente suoi.

Come era prevedibile, il suo allontanamento ha messo in difficoltà lo studios, che deve capire come portare avanti la storia di alcuni dei suoi personaggi più amati, ora che non può più rivolgersi a chi al grandissimo pubblico li ha fatti amare. E mentre è stato annunciato che James Gunn scriverà e forse dirigerà Suicide Squad 2 della rivale DC, dalla Marvel arrivano pian piano nuove notizie su Guardiani della Galassia Vol. 3.

Intanto, sembra che alla fine la sceneggiatura scritta da Gunn per il film verrà utilizzata (per la gioia di Dave Bautista). Gunn aveva consegnato una prima versione dello script poco prima di essere licenziato, e pare che il nuovo film sarà basato su quello, anche se sicuramente la Disney vorrà rimaneggiarlo.

James Gunn

Nonostante però il terzo volume della serie abbia già una sceneggiatura o quasi, sembra che la produzione verrà posticipata, e non di poco. La Marvel per ora non sa a chi affidare il film, e se inizialmente la produzione doveva iniziare a febbraio 2019 per un’uscita prevista a maggio 2020, ora sembra che prima di febbraio 2021 non si farà nulla, il che significa che Guardiani della Galassia Vol. 3 potrebbe uscire solo nel 2022, a Fase IV (che inizierà con la conclusione di Infinity War) già avviata.

Questa scelta potrebbe non essere solo tecnica. Disney e Marvel sanno bene che i fan non hanno preso bene il licenziamento di Gunn, e il timore che un terzo film senza di lui venga boicottato è forte, e non certo infondato. Posticipare di due anni la produzione potrebbe anche essere una scelta dovuta al desiderio di far calmare un po’ le acque, e non rovinare così i personaggi de I Guardiani della Galassia, minori e poco conosciuti nell’universo fumettistico Marvel ma resi delle star cinematografiche proprio da James Gunn.

Questa e altre notizie su CiakClub.it!

Scrivo, giro cortometraggi, faccio teatro.
Nel tempo libero sopravvivo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here