Oscar 2019: il candidato per l’Italia sarà Dogman di Matteo Garrone

Inizia ufficialmente l'Awards Season. L'Italia, in vista degli Oscar 2019, presenta Dogman come candidato per miglior film in lingua straniera.

0
10031
Dogman

Lo scorso Giugno, l’ANICA (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali), ha istituito una Commissione di Selezione destinata a scegliere il film italiano da candidare agli Oscar 2019. Essa era composta da Nicola Borrelli, Marta Donzelli, Gian Luca Farinelli, Antonio medici, Silvio Soldini, Maria Carolina Terzi, Maria Sole Tognazzi, Stefania Ulivi ed Enrico Vanzina.

Dopo aver vagliato le 21 candidature pervenute, la Commissione ha scelto Dogman come rappresentante italiano agli Oscar 2019. Il film di Matteo Garrone dopo essere stato presentato all’ultimo Festival di Cannes, dove il protagonista Marcello Fonte ha vinto la Palma per la miglior interpretazione maschile, si è rivelato un grande successo di pubblico e di critica. Agli ultimi Nastri d’Argento si è aggiudicato ben 8 premi a fronte di 10 nomination, tra cui Miglior Film, Miglior Regista e Miglior Attore.

Leggi la nostra recensione del film di Matteo Garrone

Dogman

Leggi il nostro resoconto dei Nastri d’Argento

L’annuncio delle nomination è previsto per il 22 gennaio 2019, mentre la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles domenica 24 febbraio 2019. Ricordiamo però che già nei prossimi mesi l’Academy provvederà ad eliminare alcuni dei film proposti dalle varie nazioni per poi arrivare ad una shortlist. Da quest’ultima verranno selezionati i film in nomination. La strada è quindi molto lunga ancora per il Dogman di Garrone ma le possibilità sono buone, l’ultimo film italiano ad aggiudicarsi l’Oscar per il miglior film straniero è stato La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino.

Dogman vede Marcello Fonte nel ruolo di Marcello, un toelettatore di cani che vive in un quartiere periferico di Roma, perseguitato da un ex campione di pugilato che controlla la zona con la violenza. Pur di riaffermare la propria dignità, Marcello realizzerà un inaspettato atto di vendetta. La trama del film è ispirata ad una terribile vicenda di cronaca, quella del Canaro della Magliana, Pietro de Negri, che nel 1988 uccise e torturò in maniera brutale un piccolo criminale, Giancarlo Ricci. Di recente il caso del Canaro è stato riportato all’attenzione dei media, grazie al film di Garrone e alle dichiarazioni della madre della vittima, che insiste nel ribadire che Ricci non fu ucciso solo da de Negri, ma da più persone.

Segui tutti gli aggiornamenti su Ciakclub

Semplicemente appassionato ed affamato di tutto ciò che riguarda la cultura e l’arte popolare (nel senso letterale del termine): fumetti, libri, fotografia, tv e, ovviamente, cinema, che ne è il massimo esponente e la massima espressione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here