Star Trek: il villain del nuovo film sarà un personaggio femminile

Altre notizie dal nuovo capitolo della serie di film di Star Trek. Le ultime indiscrezioni parlano di un villain femminile.

0
661
Star Trek

Continuano a fioccare nuove notizie sul prossimo film di Star Trek.. S.J. Clarkson si occuperà della regia del nuovo capitolo della saga cinematografica. Clarkson, inglese, ha una lunga esperienza in televisione, dove ha diretto diverse puntate di numerose serie, tra cui Bad GirlsDexterVinyl. All’attivo ha un unico lungometraggio, Toast, realizzato nel 2010. La regista sarà la prima donna a occuparsi del franchise e nel cast del progetto, secondo quanto dichiarato al CinemaCon, ci saranno Chris Hemsworth, interprete del padre del personaggio di Chris Pine nel film del 2009, e Zachary Quinto.

il film di Clarkson sarà il quarto capitolo del reboot, ma sembra anche che il film di Tarantino rimanga tutt’ora in fase di preproduzione. Questo significa che se Clarkson porterà avanti la storia da dove era stata lasciata nel precedente Star Trek Beyond, la sceneggiatura di Tarantino potrebbe venire utilizzata per il quinto capitolo. Oppure, perché no, la Paramount potrebbe puntare su un film fuori dalla trama principale, o addirittura dalla continuity ufficiale, una sorta di Star Trek alternativo. Questo, tra l’altro, potrebbe dare massima libertà creativa a Tarantino, regista almeno in apparenza lontanissimo dal cinema di Star Trek, e non è quindi da escludere che potrebbe essere un’opzione gradita da Tarantino stesso.

Star Trek 4

Secondo il portale That Hashtag Show, è iniziata la fase di casting per i nuovi ruoli. La Clarksonsta cercando due attrici, con età compresa tra 45 e 60 anni, per interpretare l’antagonista del film e un’altra eroina. Negli ultimi giorni, si è sparsa la voce che Danai Gurira (Black Panther, The Walking Dead) fosse una front-runner per uno dei due ruoli, sebbene abbia solo 40 anni.

Mentre la villain probabilmente sarebbe un personaggio episodico, l’eroina – probabilmente un personaggio dell’equipaggio, o comunque di un certo peso – andrebbe forse a sostituire lo spazio lasciato vuoto dopo la morte del giovane Anton Yelchin

Questa ed altre notizie su Ciakclub.

Semplicemente appassionato ed affamato di tutto ciò che riguarda la cultura e l’arte popolare (nel senso letterale del termine): fumetti, libri, fotografia, tv e, ovviamente, cinema, che ne è il massimo esponente e la massima espressione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here