Addio a Robby Müller, direttore della fotografia di Jarmusch, Von Trier e Wenders

Trovato morto Robby Müller, cineasta di 78 anni dalla lunga esperienza. Ha lavorato, fra gli altri, anche con Roberto Benigni.

0
733

È morto Robby Müller, direttore della fotografia di 78 anni. Il cineasta se ne è andato dopo una lunga malattia. Era noto per aver lavorato a diversi film con Jim Jarmusch, Lars Von Trier e Wim Wenders. Il suo primo lavoro fu Estate nella Città nel 1970.

Robby Müller nacque nelle Antille olandesi nel 1970. Per molto tempo ha lottato contro una demenza che lo aveva reso non autosufficiente, costretto così a ritirarsi dalle scene. È stato trovato morto nella sua casa ad Amsterdam.
Con Wim Wenders, l’autore girò Alice nella cittàFalso movimentoLo stato delle coseNel corso del tempoL’amico americanoParis,TexasFino alla fine del mondo.
Ricordiamo, inoltre, Mystery Train di Jim Jarmusch, Il piccolo diavolo di Roberto Benigni, Le onde del destino di Lars Von Trier.
Robby Müller
Jim Jarmusch ha già lasciato il suo ricordo ricco di stima e affetto: “Senza di lui non penso che saprei qualcosa del realizzare un film o molti altri argomenti. Ora è volato via, ma rimane per sempre nel mio cuore, spirito e pensieri. Grazie Robby per tutto quello che ci hai dato e per la tua insostituibile presenza nelle nostre vite“.
Questa e altre notizie su CiakClub.it.
Nato a Roma. Giornalista sportivo e cinematografico. Studioso e appassionato della Settima Arte e della letteratura da sempre. È tutto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here