Kevin Feige risponde ironicamente agli attacchi di James Cameron

0
577
kevin

Kevin Feige, il presidente dei Marvel Studios, ha reagito alle dichiarazioni di James Cameron che aveva criticato la saga degli Avengers.

Recentemente James Cameron ha rilasciato delle dichiarazioni abbastanza gratuite in cui prendeva di mira la sovrabbondanza di film sui supereroi nel panorama cinematografico contemporaneo. Dico gratuite perché non ci si aspetta una critica sulla serialità da un regista/produttore come Cameron, che ha lanciato due grandi franchise come Terminator e Avatar (che ha già almeno tre sequel in programma).

In ogni caso Cameron aveva attaccato inizialmente il successo di Wonder Woman e ,pochi giorni fa, è toccato il turno degli Avengers. Queste le sue parole:”Spero che presto inizieremo a essere stanchi degli Avengers. Non che non ami quei film, ma dai ci sono altre storie da raccontare oltre a uomini super testosteronici senza famiglia che scampano la morte per due ore e nel frattempo distruggono intere città. Basta!”.

Le parole del regista di Avatar avevano già destato malumore tra i fan del Marvel Cinematic Universe, ma ora è direttamente il presidente dei Marvel Studios ad intervenire e, c’è da dirlo, con molta disinvoltura. Kevin Feige, durante la campagna promozionale di Avengers: Infinity War a Los Angeles, è stato informato dell’accaduto. Nel corso dell’intervista, riportata da Vulture, un giornalista gli ha domandato che cosa ne pensasse dei quei commenti e il produttore Marvel ha risposto in questa maniera, riprendendo le parole di Cameron:”Non che non ami i film Marvel, ma dai è solo che ci sono altre storie da raccontare…”; per poi esclamare:”Uh, ama i nostri film! E’ fantastico! Wow, James Cameron ama i nostri film! Davvero eccitante.

Insomma Feige ha preferito evitare delle polemiche inutili. Ricordiamo che Avengers: Infinity War uscirà nelle sale italiane il 25 aprile 2018.

Per altre notizie seguite CiakClub.it

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here