Stephen King elogia l’horror di Krasinski: “A Quiet Place è straordinario”

L'ultimo lavoro di Krasinski guadagna l'endorsement della personalità più eminenti del mondo dell'horror

0
1115

La critica specializzata non è l’unica voce del coro che in queste ore sta amando l’ultimo film di John Krasinski, A Quiet Place. Anche Stephen King, adoperando Twitter, ha voluto dire la sua e condividere la propria recensione entusiastica dell’horror più silenzioso degli ultimi tempi.

Lo ha difatti definito “un lavoro straordinario” elogiando il perfetto uso del silenzio che si fa durante tutta la pellicola. King è uno delle massime voci dell’horror mondiali, quindi va da sé che i complimenti al film siano decisamente degni di nota.

“A Quiet Place è un lavoro straordinario” – ha scritto Stephen King – “Recitazione incredibile, anche se il grande plus della pellicola è l’uso del silenzio, e come questo riesce ad aprire del tutto l’occhio della camera, in un modo in cui pochi film sono riusciti a fare sinora”

Il critico di IndieWire Eric Kohn ha ripreso l’elogio di King nella sua recensione (voto: B+) in seguito alla prima mondiale svoltasi ad Austin (Texas). “Diretto con intuizioni visive di prima categoria da John Krasinski, questo avvincente thriller quasi muto trasuda la disperazione di un mondo infranto con la concisione di una novella di Cormac McCarthy avvolta da un pretesto semplicistico da film di serie B”, ha scritto Eric Kohn.

Il film detiene un gradimento del 97% su Rotten Tomatoes, al 9 aprile 2018.

Il cast del film durante la prima mondiale ad Austin (Texas). Da sinistra: Emily Blunt; Millicent Simmonds; Noah Jupe; John Krasinski.

Krasinski dirige e recita in A Quiet Place. La trama si sviluppa in un futuro distopico dove una famiglia isolata vive costantemente nel terrore di un mostro che si suppone reagisca ai rumori.  Emily Blunt, Noah Jupe e Millicent Simmonds completano il ristretto cast.

La pellicola è uscita in Italia il 5 aprile, mentre negli USA il 6 aprile.

Leggi anche: A Quiet Place, la recensione

Per mettermi i piedi in testa ci vuole Ben Affleck

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here