Isao Takahata, co-fondatore dello Studio Ghibli, è morto a 82 anni

Lo storico animatore, regista e produttore giapponese è morto dopo complicazioni dovute alla malattia contro la quale stava combattendo da tempo

0
760

Isao Takahata, noto e influente animatore e regista giapponese, nonché co-fondatore dello Studio Ghibli assieme al suo storico collaboratore, Hayao Miyazaki, è morto lo scorso giovedì dopo essere stato ricoverato d’urgenza all’ospedale. Aveva 82 anni.

Takahata ha perso una lunga battaglia contro un cancro ai polmoni, stando ad un comunicato che lo Studio Ghibli ha fatto pervenire al sito americano TheWrap.

Isao Takahata ha diretto il dramma bellico “Una tomba per le lucciole”; “Pom Poko”; “I miei vicini Yamada”; ed è stato recentemente candidato all’Oscar per “La storia della principessa splendente”.

Nato il 29 ottobre 1935, Takahata è cresciuto durante la Seconda Guerra Mondiale e l’occupazione alleata che ne seguì. Da bambino ha spesso dovuto far fronte alle scarsità di beni e servizi del Giappone post-bellico ed è miracolosamente sopravvissuto ad un raid aereo sulla sua città natale, Ise. I suoi film spesso hanno riflettuto la visione del mondo pessimista nata da queste esperienze. Ha altresì tratto notevole ispirazione dal neorealismo italiano e dalla Nouvelle Vague francese.

Da sinistra: Hayao Miyazaki, Toshio Suzuki, Isao Takahata

Takahata ha diretto il suo primo lungometraggio “La grande avventura del piccolo principe Valiant” nel 1968. Ha lavorato in TV e in diversi cortometraggi di concerto con Miyazaki. Nel 1985 con quest’ultimo ha fondato lo Studio Ghibli.

Nel 1991 Takahata ha diretto il dramma romantico adolescenziale “Pioggia di ricordi“. Il film fu il più redditizio ai botteghini giapponesi quell’anno, ma la sua distribuzione internazionale ha dovuto attendere fino al 2016.

Pioggia di ricordi (1991)

Ha anche lavorato come produttore e direttore artistico per un gran numero di altri lungometraggi dello Studio Ghibli. Un paio di volte persino come direttore musicale per  “Kiki – Consegne a domicilio” e, più recentemente, il candidato all’Oscar “La tartaruga rossa”.

I dettagli riguardanti il suo funerale non sono stati resi noti, ma lo Studio Ghibli ha programmato ciò che è stata definita una “Festa d’Addio” per Takahata il 15 di maggio.

Per mettermi i piedi in testa ci vuole Ben Affleck

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here