Tarantino si pente e chiede scusa alla vittima di Polanski

Quentin Tarantino torna sulle dichiarazioni rilasciate 15 anni fa, si dice dispiaciuto e chiede scusa a Samantha Geimer.

0
2233
Quentin Tarantino

Quentin Tarantino chiede scusa alla vittima di Roman Polanski, dichiarandosi dispiaciuto per le dichiarazioni rilasciate 15 anni fa. Samantha Geimer è la donna che, nel 1977, a soli 13 anni, ebbe un rapporto sessuale a una festa con il regista polacco, il quale aveva già più di quarant’anni. L’accusa iniziale, tutt’ora confermata, fu di stupro con l’ausilio di sostanze stupefacenti. Per patteggiare, l’avvocato della ragazzina decise di far cadere le denunce di violenza e di limitarsi a rapporto sessuale con minore. Lo fece per evitare che la Geimer dovesse testimoniare pubblicamente, salvaguardando la sua privacy. In tutto questo, a prendere le difese di Polanski fu proprio Quentin Tarantino.

Tarantino
Tarantino con J.J. Abrams

Il regista di Pulp Fiction e The Hateful Eight, sotto accusa per diverse ragioni legate ad Uma Thurman e Harvey Weinstein, 15 anni fa si espresse in merito ai fatti: “Ha fatto sesso con una minore. Ma non fu stupro. Per me quando usi la parola stupro parli di violenza, di sbattere una persona per terra. E’ uno dei crimini più violenti al mondo. Lei c’era stata”. In questi giorni, le dichiarazioni stanno rimbalzando qui e lì, in giro per il web e per le televisioni. La vittima ha anche risposto al regista: “Io so benissimo quel che è successo. Non ho bisogno che altri mi dicano come si sta ad essere stuprata a 13 anni”, ha detto Samantha. “Non sono sconvolta, certo, mi sentirei meglio se si rendesse conto che Tarantino si sbagliava, dopo 15 anni, dopo aver sentito i fatti”.

Tarantino
Tarantino alla presentazione di “The Hateful Eight”

Sembra proprio che Tarantino abbia preso alla lettera la speranza della Geimer. Ha cambiato idea e le ha chiesto scusa“Voglio pubblicamente scusarmi con Samantha Geimer per i miei commenti sprezzanti al ‘The Howard Stern Show’, speculando su di lei e sui crimini che sono stati commessi contro di li dei. Quindici anni fa, ho realizzato quanto mi sbagliavo. Ms. Geimer è stata violentata da Roman Polanski. Quando Howard chiamò in causa Polanski, ho scorrettamente fatto l’avvocato del diavolo nella discussione per il gusto di essere provocatorio. Non ho preso in considerazione i sentimenti di Ms. Geimer  e per questo sono veramente dispiaciuto. Allora, Ms. Geimer, ero ignorante e insensibile e, più di tutto, in errore”.

Nato a Roma. Giornalista sportivo e cinematografico. Studioso e appassionato della Settima Arte e della letteratura da sempre. È tutto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here