Le guerre tra fan sono spesso ridicole. Una volta però si limitavano ad essere scaramucce private tra chi amava qualcosa e chi invece la detestava. Con l’avvento del web 2.0 le cose sono cambiate, ed è noto quanto internet possa influenzare anche il mondo reale. Rotten Tomatoes, il principale aggregatore di voti e recensioni cinematografiche al mondo, è infatti spesso finito nell’occhio del ciclone perché accusato di aver condannato all’insuccesso certi film a causa di un’accoglienza ingiustamente negativa.

Di sicuro Rotten Tomatoes ha conquistato un notevole potere all’interno dell’industria cinematografica, tanto da diventare addirittura un’arma per minacciare le produzioni. È quello che sta succedendo nel caso di Black Panther, il prossimo film del Marvel Cinematic Universe ad arrivare nelle sale (in Italia il 14 febbraio, il 16 negli Stati Uniti), diretto da Ryan Coogler. Nonostante Pantera Nera sia un personaggio meno conosciuto dei fumetti Marvel, si è creata una grande attesa per il suo film stand-alone, e alcune ricerche ipotizzano un eccezionale esordio ai botteghini da 120 milioni di dollari, se non superiore.

Tutto questo però a qualcuno non è piaciuto. Un gruppo Facebook chiamato Down with Disney’s Treatment of Franchises and its Fanboys (“Abbasso il trattamento Disney dei franchise e i suoi fanboy”), ora rimosso dal social network, ha organizzato un evento dal nome Give Black Panther a Rotten Audience Score on Rotten Tomatoes (“Diamo a Black Panther una pessima media voti su Rotten Tomatoes”, anch’esso rimosso) per incitare i propri membri a travolgere di recensioni negative il film, così da influenzarne il risultato economico. Il gruppo accusa la Disney di manipolare la stampa per danneggiare i film DC, e questa sarebbe la sua contromossa.

LEGGI ANCHE  Venezia, insultata Jennifer Kent: "Vergognati, pu***na!"

Black panther

Sapendo di non essere benvista all’interno dell’industria, Rotten Tomatoes ha subito preso posizione contro questa iniziativa, e ha prontamente rilasciato una dichiarazione ufficiale: «A Rotten Tomatoes siamo fieri di essere diventati una piattaforma dove gli appassionati posso dibattere e discutere l’arte dell’intrattenimento, e prendiamo seriamente la nostra responsabilità. Mentre rispettiamo le differenti opinioni dei nostri fan, non possiamo accettare i discorsi di odio. Il nostro servizio di sicurezza, il nostro network e i nostri esperti di social media continuano a monitorare attentamente le nostre piattaforme e ogni membro che prenderà parte a queste attività sarà bannato dal nostro sito e i suoi commenti rimossi quanto più velocemente possibile».

Chi vincerà questa titanica battaglia? Per saperlo, dovremo aspettare l’uscita di Black Panther, e siamo sicuri che non vedete l’ora di vedere un simile scontro. Forse.

Questa e altre notizie su CiakClub.it!

Marcello Bonini

Marcello Bonini

Scrivo, giro cortometraggi, faccio teatro. Nel tempo libero sopravvivo.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments