La febbre dell’oro: A quarant’anni dalla morte di Charlie Chaplin, esce in DVD la versione restaurata

0
704
La febbre dell'oro

Charlie Chaplin moriva della notte di Natale di 40 anni fa. La cineteca di Bologna porta nelle librerie il cofanetto DVD con la versione restaurata de “ La febbre dell’oro”.

Era la notte di Natale del 1977 e Charlie Chaplin, uno dei più grandi fenomeni della storia del cinema internazionale, moriva.

Chaplin, che riscrisse il cinema comico delle origini, trasformandolo da mero teatro dell’assurdo ad occasioni concrete di riflessione e denuncia sociale, fu una vera e propria icona del suo tempo.

In memoria del quarantennale dalla sua scomparsa la Cineteca di Bologna, che ha catalogato e trasposto in digitale tutto il suo repertorio cinematografico, produce e porta sugli scaffali il cofanetto dvd con la versione restaurata di uno dei suoi film più belli: La febbre dell’oro – the Gold Rush.

Il film, La febbre dell’oro,  proposto nell’edizione originale integrale del 1925, È accompagnato dalla partitura che lo stesso Charlie Chaplin scrisse in collaborazione con Max Terr per la successiva edizione dello stesso, del 1942.

La febbre dell'oro

Il film che a questo punto si propone come un perfetto regalo di Natale narra le vicende di Charlot un vagabondo che si avventurano le montagne nevose del Canada alla ricerca della miniera aurifera, partecipando così alla popolare corsa all’oro. Smarritosi, nel suo vagabondare giungerà nella capanna abitata da un delinquente evaso dalla prigione.

Lo storico Peter Von Bagh Lo ha definito un film esilarante e di durezza inesorabile. La febbre dell’oro è un film che mostra  una natura ostile, un’umanità avida dove sembra non esserci spazio per qualunque forma di affetto o amore.

Questa è altre notizie su Ciakclub.it

Critico d’arte contemporanea, esperto di body-art, arti performative e costume-play; appassionato di letteratura e cinema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here