Star Wars, Gli Ultimi Jedi. L’opinione della redazione di CiakClub

0
894
star wars
La redazione di CiakClub.it in questi giorni ha visto Star Wars Gli Ultimi Jedi e adesso è pronta a dire la sua senza freni.

E alla fine arriva Episodio VIII. Se non fa discutere un nuovo film di Star Wars, allora cosa può? L’elettrizzante attesa che si viene a creare prima dell’uscita di un film nutre tutti gli appassionati della settima arte per mesi e mesi. Se il film in questione è il nuovo film di una delle saghe più fortunate e celebri del mondo, allora potete capire bene come le persone che si nutrono di questa elettrizzante attesa sono milioni e milioni in tutto il mondo. E di un film così atteso, come è stato Gli Ultimi Jedi, non può non esserci (quasi di riflesso) una discussione direttamente proporzionale alle attese.

gli ultimi jedi

È piaciuto, non è piaciuto, cosa ci rimane da Gli Ultimi Jedi? È un film di Star Wars? È riuscito a portare avanti una trilogia partita zoppicando con Il Risveglio della Forza? Capendo bene la portata del fenomeno, possiamo tranquillamente asserire come una risposta certa e univoca a questa domanda non è possibile averla. Così, i nostri redattori di CiakClub.it che hanno visto il film, hanno voluto far cadere ogni struttura giornalistica di oggettività e hanno voluto dire semplicemente la propria opinione. Sono ragazzi appassionati di cinema che parlano della loro passione in maniera appassionata. Vediamo come hanno accolto il film (ATTENZIONE POTREBBERO ESSERCI SPOILER).

Nicola Ripepi

Se con “Il Risveglio della Forza” avevamo iniziato a intuire quale fosse la strada che la Lucasfilm e soprattutto la Disney volessero intraprendere con questa nuova trilogia di Star Wars, con Gli Ultimi Jedi abbiamo una riconferma di tutto ciò. E adesso che ho parlato dei difetti di questo film, credo che Gli Ultimi Jedi abbia il pregio di essere un buon Cinecomic Marvel, con i nostri supereroi che sembrano sperduti in una galassia che sembra quella dei “Guardiani”. Ma, alla fine, parliamo di puro intrattenimento ben impacchettato, quindi va bene così.

Giacomo Lenzi

Una Nuova Speranza: Star Wars: The Last Jedi è un film necessario. Il regista trova in Kylo Ren il perfetto simbolo del suo lavoro. Il personaggio interpretato da Adam Driver è alla continua ricerca della sua strada, tormentato dal peso delle aspettative e dal fallimento che rappresenta agli occhi della sua famiglia, vuole uccidere il passato per potersi garantire un futuro.
Episodio VIII intraprende esattamente questo percorso, non senza scivoloni certo, ma se questa saga ha un lungo futuro speranzoso davanti è grazie a questo film, è grazie a Rian Johnson.

Simone Radaelli

Secondo me è sconcertante la mediocrità con cui è stato girato questo film. La storia si trascina solo per mostrare quegli scontri che tutti si aspettano. Con il risveglio della forza hanno voluto iniziare una nuova trilogia con l’intento di eguagliare la prima, chiaramente non ce la stanno facendo.

Giovanni Cosmo

Rian Johnson si scosta dal consueto e dal prevedibile, mettendo mano sulla galassia lontana lontana, ne cambia le sorti e sposta l’interesse su nuovi valori e principi. Il passato è passato, tocca guardare al futuro anche ponendo a rischio gli ideali conservati per anni. Gli ultimi Jedi, rimane fedele a se stesso ma da nuovi input e stimoli, contrariamente al precedente capitolo, introduce tematiche e situazioni diverse e approfondisce i suoi personaggi in conflitto con se stessi, mai come prima d’ora. Gli attori donano nuovo spessore ai loro ruoli, la regia freneticamente si dipana nelle varie narrazioni esplodendo in un finale ricco di pathos, e le ambientazioni diventano essenziali ma comunque maestose. Un film che rimane legato ancora alla saga originale, ma nel suo piccolo osa riuscendoci, allargando le possibilità di nuovi sviluppi futuri.

Simone Aronica

Rey e Luke Skywalker, allieva e maestro, richiamano l’addestramento di Luke e Yoda su Dagobah; la battaglia tra Primo Ordine e Resistenza richiama lo scontro contro l’Impero su Hoth. Sono molte altre le citazioni e gli omaggi, eppure Star Wars: The Last Jedi si scosta dai propri progenitori. Rey e Kylo sono figli snaturati, diversi da qualsiasi altro personaggio di Guerre Stellari, e trascinano la Forza per percorsi non ancora affrontati. Episodio VIII è una eco che non appare una ripetizione e di certo ripristina l’interesse nei confronti del nuovo riavvio della saga.

Luca Mancini

Sono rimasto piacevolmente sorpreso da Gli Ultimi Jedi. Nonostante le numerose preoccupazioni, penso che Rian Johnson sia riuscito a confezionare un prodotto che possa rendere felici fan vecchi e nuovi, e a costruire una base solida per il futuro della saga. Notevoli sono gli approfondimenti psicologici dei personaggi e il comparto visivo. Ci sono dei difetti, ma sono secondari di fronte a un’opera ricca di pregi.

 

Se invece volete leggere un’attenta analisi del film, priva di spoiler, vi rimando alla nostra recensione in anteprima di Star Wars Gli Ultimi Jedi.

Poliedrico, inconsueto, duttile, eclettico e portentoso scrittore a cui piace usare aggettivi di cui non conosce il significato. Mi appassiono a tante cose, in diversi periodi. La passione per il cinema però non vuole più andare via.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here