Robin Hood: il principe dei poveri di nuovo in sala nel 2018

0
828

 

Ad otto anni di distanza dal “Robin Hood” di Ridley Scott e Russel Crowe, uscirà un nuovo adattamento cinematografico riguardante il leggendario eroe britannico.

Ci sono storie che non muoiono mai e non solo restano nella memoria collettiva, ma spesso prestano il fianco alle rivisitazioni. È il caso della leggenda di Robin Hood, che nel 2018 sarà trasposta in un nuovo film, diretto da Otto Bathurst, e di cui scopriamo le prime immagini, grazie ad Entertainment Weekly.

“Non diventi una leggenda per 800 anni solo rubando ai ricchi per dare ai poveri” – ha dichiarato il regista inglese – “Per me Robin Hood era veramente un anarchico rivoluzionario, un libero pensatore. È sorprendente come la sua figura sia attuale e moderna anche nella società di oggi”.

A vestire i panni del principe dei poveri sarà Taron Egerton (protagonista negli ultimi anni della fortunata saga di “Kingsman”). Queste le dichiarazioni che ha rilasciato: “Otto mi ha detto che aveva intenzione di fare qualcosa di completamente rivoluzionario, qualcosa di mai visto prima in un film ambientato in universo medievale. Questa frase è stata sufficiente a convincermi”.

Gli altri nomi del cast? Ben Mendelsohn sarà lo sceriffo di Nottingham, Jamie Foxx interpreterà Little John, Eve Hewson vestirà i panni di Lady Marian, Tim Minchin e Jamie Dornan quelli di Fra Tuck e Will Scarlet.

Il film è stato scritto da Joby Harold, già sceneggiatore lo scorso anno del “King Arthur” di Guy Ritchie, ed è stato prodotto dalla Appian Way di Leonardo DiCaprio, da Safe House e da Thunder Road. La trama è di quelle che affascinano subito, dato che molto probabilmente il film seguirà il tono e la struttura della trilogia del Cavaliere Oscuro diretta da Christopher Nolan: Robin Hood, una volta tornato dalle crociate, troverà la foresta di Sherwood completamente immersa nella corruzione e nella malvagità.

Questa e altre news nella sezione notizie di Ciakclub.it

 

Sceneggiatore, nel tempo libero scrivo racconti. Credo che ogni persona abbia un universo dentro e che vada raccontato. Credo nell’empatia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here