Si scioglie finalmente la riserva sul futuro di House of Cards. La serie continuerà per una sesta e ultima stagione. Lo farà senza Kevin Spacey, attore di punta del serial e volto principale non solo di House of Cards, ma della compagnia Netflix.

<<La stagione sarà composta da otto episodi e le riprese cominceranno ad inizio 2018>> ha dichiarato Ted Sarandos, Capo dei Contenuti Netflix, all’UBS Global Media and Communications Conference a New York. <<Robin Wright sarà presente. E non vediamo l’ora di dare una degna conclusione allo serie ai fan>>.

La produzione di House of Cards era stata sospesa a tempo determinato sugli sviluppi dello scandalo sessuale che aveva coinvolto Kevin Spacey. L’attore americano era stato accusato di atteggiamenti inappropriati nei confronti di Anthony Rapp, attore apertamente gay, che all’epoca dei fatti era 14enne.

LEGGI ANCHE  Tom Holland su Uncharted: "Nathan Drake è figlio di James Bond e Indiana Jones"

In seguito sono arrivate altre accuse provenienti da membri della troupe di House of Cards e di collaboratori del teatro Old Vic di Londra, risalenti a quando Spacey ne era direttore artistico.

Resta da capire cosa ne sarà ora della trama della serie Netflix. Se appare probabile un ruolo da protagonista per Claire (Robin Wright), più difficile sembrerebbe pronosticare il futuro di Frank (Kevin Spacey). I dubbi verranno sciolti a fine 2018, quando gli otto episodi verranno pubblicati online.

Davide Arcidiacono

Davide Arcidiacono

Per mettermi i piedi in testa ci vuole Ben Affleck

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments