Spider-Man: ritorno al MCU in cambio della presenza nei sequel di Venom?

Secondo un'indiscrezione, Spider-Man potrebbe tornare nel Marvel Cinematic Universe in caso di presenza nei prossimi film su Venom, targati Sony

0
7305
Spider-Man

Ormai la querelle Marvel-Sony è cosa arcinota: la Casa delle Idee, di proprietà da anni della Disney, ha perso i diritti cinematografici su Peter Parker/Spider-Man, interpretato dal giovanissimo, ma già amatissimo Tom Holland. La notizia ha lasciato increduli gli amanti del personaggio, che era divenuto centrale nel Marvel Cinematic Universe, al punto da raccogliere l’eredità lasciata da Iron Man dopo la sua dipartita, avvenuta in Avengers: Endgame ed in seguito agli eventi del fortunato Spider-Man: Far from Home.

Tuttavia, qualcosa nell’ombra pare muoversi: dietro le quinte infatti, Sony e Marvel starebbero tentando di trovare un accordo per far sì che entrambe restino soddisfatte e che nessuno, fan inclusi, debba perdersi l’ottimo Spider-Man di Holland. L’ultima indiscrezione parla di un possibile accordo che vedrebbe il personaggio comparire tanto in pellicole Sony, quanto in film Marvel.

La Sony, infatti, avrebbe approntato una proposta intrigante: concederebbe il ritorno di Spider-Man nel Marvel Cinematic Universe, a patto di mantenere i diritti per far comparire il personaggio nei prossimi sequel di Venom, compreso quello, ormai imminente, diretto da Andy Serkis. Holland, del resto, ha già confermato che continuerà ad interpretare Spider-Man e, dal canto loro, la Sony non è certo così sprovveduta da non considerare gli incredibili incassi generati dall’ultimo film su Peter Parker, una vera gallina dalle uova d’oro.

Un cameo di Spider-Man, peraltro, pare fosse previsto anche per il primo Venom, con Tom Hardy, ma siamo sempre nel campo delle indiscrezioni. E’ dunque possibile che il personaggio compaia indifferentemente nei film di entrambe le “fazioni”, vivendo in sostanza storie parallele, senza incontrarsi mai. Holland, dal canto suo, raddoppierebbe gli impegni lavorativi ed i cachet, quindi dovrebbe esser più che felice…

Insomma, la querelle parrebbe vicina ad una risoluzione che, tutto sommato, come detto, farebbe tutti contenti. E’ anche possibile, naturalmente, che si trovi un accordo più avanti, magari su basi diverse, ma la sensazione è che i due colossi non abbiano troppa voglia di continuare a farsi la guerra.

Nato a Roma nel 1990, è un assiduo divoratore di libri, film, serie TV, musica rock ed ogni prodotto capace di lasciare un segno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here