Incendio doloso distrugge uno studio della Kyoto Animation

70 persone si trovavano nello Studio1 della Kyoto Animation quando questa mattina è stato appiccato un incendio doloso. 30 è il numero delle vittime.

0
251
Kyoto Animation
A Tokyo questa mattina è stato appiccato un incendio nello Studio1 della Kyoto Animation, pluripremiato studio di produzione di anime e manga.

Settanta persone si trovavano nell’edificio quando un uomo è entrato, ha cosparso del liquido (probabilmente gasolio) per terra e su alcuni dipendenti e con un accendino ha dato il via all’inferno.

Secondo le testimonianze prima di appiccarlo ha urlato “Crepate”, dopodiché è scappato. Un impiegato della Kyoto Animation l’ha inseguito e una volta catturato dalla polizia ha confessato:

“Sono stato derubato. Ho versato la benzina. Ho acceso il fuoco con un accendino”

L’uomo di quarantanni presenta lui stesso severe ustioni ed è ricoverato in ospedale. Il gesto è probabilmente ricollegabile alle minacce di morte che il Presidente Hatta Hideaki aveva rivelato di aver ricevuto qualche anno fa.

Il fuoco è stato domato dopo cinque ore e i vigili del fuoco hanno confermato che le vittime sono 33, di cui 20 donne, 12 uomini e una persona il cui genere non è stato identificato. Il resto delle persone sono state portate in ospedale, 10 sono ferite gravemente, altrettante in modo più lieve. 

Una testimonianza di un uomo nell’edificio accanto riporta:

“Alle 10:30 circa ero nel mio ufficio quando ho sentito un boato e i suoni di un esplosione. Sono andato fuori ed ho visto le fiamme uscire dal secondo e dal terzo piano. Il fumo stava salendo e il dipartimento dei pompieri era stato chiamato.”

 Il primo ministro del Giappone Shinzo Abe, ha commentato con dolore l’incendio in un Tweet: “Terrificante, sono senza parole. Prego per le anime delle vittime. Desidero esprimere le mie condoglianze a tutti i feriti e augurare loro una pronta guarigione”.

Dopo la tragedia di oggi sui social è partita una campagna di raccolta fondi per aiutare la Kyoto Animation. L’iniziativa è stata lanciata dalla Sentai Filmwork e sta raccogliendo sempre più adesioni. Inoltre, sul sito ufficiale kyoani.shop si possono comprare immagini ad alta definizione a soli 216 yen (€ 1,80 circa) per sostenere lo studio.

Questa e altre notizie su CiakClub.it

Ricerco nell’arte l’espressione tangibile dei miei pensieri e la confutazione degli stessi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here