Judah Friedlander a Roma: 3 motivi per non perdersi il suo grande show

Judah Friedlander farà uno spettacolo a Roma. Già questa è una grande notizia. Ecco tre ragioni per non perdersi assolutamente lo show.

0
587
Judah Friedlander

Venerdi 14 Giugno Judah Friedlander, comico e attore statunitense salito alla ribalta nel mondo della Stand-up Comedy internazionale grazie al suo Neflix special “America is the Greatest Country in The United States”, sarà in scena al Teatro Parioli col suo nuovo spettacolo: “Future President”. La serata sarà organizzata e promossa da Altrascena, un’associazione che ha portato tanto di buono al teatro ed alla stand-up italiana, e da BeComedy. Quest’ultimo è un collettivo di giovani stand-up comedian nato in Puglia da un’idea di Marco Di Pinto e Antonio Ricatti, poi esportato con successo in Regno Unito (BeComedy Uk). Ad aprire la serata del 14 ci saranno proprio due membri del collettivo provenienti direttamente da Londra: Tiziano La Bella e Luca Cupani.

I biglietti per la grande serata li potete trovare qua.

Veniamo però ora al grande protagonista della serata: Judah Friedlander. Il comico nativo di Gaitersburgh inizia a farsi le ossa come soundman dello show di Chris Rock. Dopo una bella gavetta arrivano i primi ruoli al cinema in American Splendor, Zoolander e Ti Presento i Miei, sempre con l’inconfondibile look. Indimenticabili sono poi le sue apparizioni nel geniale 30 Rock nel ruolo di Frank Rossitano. Ha scritto pure un libro che ha, senza dubbio, il più bel titolo mai inventato di sempre: “Come picchiare tutti – un istruttivo e ispirante libro di karate scritto dal campione del mondo”. Non abbandona però il suo primo amore, ovvero la Stand-up Comedy. È proprio grazie a quest’ultima che arriva la fama internazionale con lo special prodotto da Netflix in una location d’eccezione, il Comedy Cellar di New York, caposaldo della comicità a stelle e strisce. Come detto in precedenza il 14 Giugno si esibirà a Roma al Teatro Parioli. L’occasione è di quelle imperdibili.

Ecco tre motivi per acquistare immediatamente il biglietto.

1 – L’unicità di Judah Friedlander

Judah Friedlander

A partire dal look (capelli spettinatissimi, occhialoni e cappellino con immancabile slogan) quello che contraddistingue Judah Friedlander è, banalmente, il suo essere così unico nella scena della stand-up. Prendiamo ad esempio il suo speciale su Netflix, America is the Greatest Country in the United States. Quello che immediatamente si nota, oltre al bianco e nero, è l’approccio piuttosto originale del comico. Semplice, apparentemente grezzo, coinvolgente e mai esitante. Judah Friedlander ha quell’innata capacità di creare immediatamente empatia con lo spettatore senza però sfruttarla per schiaffeggiarlo con battute troppo offensive o inopportune. La sfrutta per rischiare, lo fa continuamente coinvolgendo il pubblico con continue domande e rispondendo con una impressionante capacità di improvvisazione. Old School ed allo stesso tempo moderno.

2 – Scoprire cosa ha inventato per il nuovo spettacolo e partecipare

Judah Friedlander 3

A quanto pare alcune delle tematiche saranno simili a quello del precedente show, anche perchè partirà proprio dalla fine del medesimo. Nello speciale Netflix, Judah Friedlander, partiva sostenendo la tesi che gli Stati Uniti fossero la più grande nazione del mondo, rigirando ogni possibile difetto in pregio. In seguito iniziava a coinvolgere il pubblico con domande sulla provenienza del singolo spettatore rispondendo con una battuta sempre pronta (e tra l’altro ben contestualizzata, geograficamente parlando). Nel finale si candidava apertamente sfidando Trump alle prossime elezioni. Ecco il nuovo show che andrete a vedere si chiama proprio Future President. Verrete coinvolti durante la stesura del programma elettorale, vi verranno chiesti consigli sulla candidatura e metterete a prova la sua capacità d’improvvisazione. Sarete una vera parte integrante dello show di uno dei grandi della comicità contemporanea. Ah, non preoccupatevi per l’inglese, il comico parla in modo comprensibilissimo pure per chi ha una conoscenza medio bassa da lingua come me.

3 – Una spinta importante per la Stand-up Comedy in Italia

judah friedlander

L’ultimo punto è una considerazione più personale. È da quando ho “scoperto” la stand-up comedy che sogno di vedere i Big della scena dal vivo. Fino a pochissimo tempo fa pensavo di dovermi fare un viaggetto negli USA per poterlo fare, ora invece ci troviamo nell’arco di poco tempo Judah Friedlander a Roma e Louis CK a Milano. Queste non sono solo occasioni che non vanno perse bensì iniziative che vanno premiate con una grande partecipazione (visto pure il costo contenuto). Una passione, che sia la Stand-up o il cinema, si deve sostenere attivamente ed è in circostanze straordinarie come queste che lo si può dimostrare.

Continua a seguirci su Ciakclub.

 

Semplicemente appassionato ed affamato di tutto ciò che riguarda la cultura e l’arte popolare (nel senso letterale del termine): fumetti, libri, fotografia, tv e, ovviamente, cinema, che ne è il massimo esponente e la massima espressione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here