George Clooney consigliò Ben Affleck sul ruolo di Batman: “Non farlo”

George Clooney rivela di aver consigliato a Ben Affleck, a suo tempo, di non interpretare il ruolo del Cavaliere Oscuro e racconta la sua esperienza disastrosa.

0
828
clooney

George Clooney, l’attore che aveva interpretato Bruce Wayne in Batman & Robin rivela di aver consigliato al collega Ben Affleck di non cimentarsi anche lui in questa esperienza: “Non farlo”. Nello specifico, Clooney afferma che il suo ruolo nella pellicola del 1997 di Joel Schumacher ha segnato e cambiato per il sempre il suo intero approccio alla propria carriera e di aver rappresentato, a suo giudizio, uno dei momenti più bassi del suo lavoro da attore. E proprio per questo motivo, Clooney, dopo aver sentito la probabile comparsa sul grande schermo di Ben Affleck nei panni del famoso Cavaliere Oscuro, ha cercato di distogliere la sua attenzione sulla trattativa in corso e di convincerlo a non prendere parte al film in questione.

In occasione della collaborazione fra George Clooney e Ben Affleck per il film Argo, vincitore di tre premi Oscar, di cui il primo era produttore, lo stesso diede dei consigli proprio a proposito del ruolo di Bruce Wayne prima che Affleck decidesse di lavorare nel 2016 in Batman V. Superman: Dawn of Justice. Le parole furono “Non farlo” ed anche se Affleck non seguì il suo consiglio, Clooney riporta di essere stato estremamente gentile con lui aggiungendo “Hai fatto grandi cose, però”.

clooney

Ricordiamo, per altro, che Batman V. Superman riscosse un enorme successo in termini di incasso al botteghino, ma allo stesso tempo si guadagnò pesanti critiche, anche se il ruolo interpretato da Ben Affleck fu una delle poche cose salvate.

Clooney ha anche aggiunto: “Arnold Schwarzenegger fu pagato 25 milioni di dollari per quello, penso, ovvero 20 volte di più di quello che avevo ricevuto io e non abbiamo nemmeno mai lavorato insieme. Abbiamo lavorato insieme solo un giorno. Ma mi sono comunque preso tutta la colpa… Io stavo interpretando Batman e non ero affatto bravo, non era un buon film. Tuttavia, quello che ho imparato da quel fallimento è che dovevo ripensare al modo in cui stavo lavorando. Non ero solo un attore che otteneva un ruolo, ero un attore ritenuto responsabile del film stesso”. 

Per tutte le news sul mondo del cinema continua a seguirci su CiakClub.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here