Find Me: sarà il titolo del sequel di Chiamami col tuo nome

Andrè Aciman, scrittore del romanzo Chiamami col tuo nome, annuncia che Find Me sarà il titolo del sequel, la cui uscita è prevista per ottobre.

0
664
Find Me

Chiamami col tuo nome dal punto di vista cinematografico e letterario ha raggiunto un’ondata di successo notevole, tanto che sia lo scrittore André Ciman che il regista Luca Guadagnino si sono mobilitati per far proseguire la vicenda.

Mentre la possibilità di realizzare un sequel del film non è ancora troppo certa, la stesura del libro sta andando a gonfie vele. André Ciman si sta dedicato alla scrittura del sequel che finalmente ha acquisito un titolo: Find Me.

La pubblicazione è prevista per il 29 ottobre 2019 e, come era già stato ipotizzato tempo fa, la vicenda narrata sarà ambientata negli anni ’90 in diversi paesi d’Europa. Le campagne del Cremasco saranno lasciate alle spalle dai personaggi che vivranno nuove esperienze a Firenze, Roma, Parigi e New England (Stati Uniti).

In particolare Vulture  informa che la trama di Find Me oltre a concentrarsi sui protagonisti, Elio e Oliver, approfondirà maggiormente un altro personaggio: Samuel, il padre di Elio. La sinossi presentata è la seguente:

“In Find Me, Aciman mostra Samuel, il padre di Elio, che adesso è divorziato, in viaggio da Firenze a Roma per far visita al figlio che è diventato un dotato pianista classico. Un incontro casuale sul treno porterà a una relazione che cambierà la vita di Samuel per sempre. Elio si prepara a trasferirsi a Parigi dove anche lui intreccerà una nuova relazione mentre Oliver, che è diventato professore nel nord del New England, valuta di fare ritorno in Europa ora che i suoi figli sono cresciuti”.

Nonostante Guadagnino abbia più volte espresso la sua volontà di creare il sequel, Armie Hammer, che interpreta Oliver, ha recentemente affermato in un’intervista le sue preoccupazioni in merito. Secondo l’attore, visto il successo di Chiamami col tuo nome , il sequel Find Me rischierebbe di deludere le aspettative del pubblico.

Find me

“Se riuscissimo ad avere una sceneggiatura incredibile, e Timmy e Luca nel progetto, sarei un cretino a dire di no. Ma al tempo stesso penso che questa è stata una cosa talmente speciale che va protetta, perché non la lasciamo stare?”

Sequel si o sequel no? è un dilemma difficile da sciogliere. Soprattutto considerando che Guadagnino stava già iniziando a far sognare i suoi fan con l’ipotesi di creare un vero e proprio ciclo che seguisse i due protagonisti mentre invecchiano (simile a quello di Truffaut o Boyhood di Linklater).

Questa e altre notizie nella sezione News di CiakClub.it
Ricerco nell’arte l’espressione tangibile dei miei pensieri e la confutazione degli stessi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here