Steven Spielberg vuole impedire a Netflix di concorrere per gli Oscar

Il grande regista, membro del Board of Governors dell'Academy, intende proporre dei cambiamenti al regolamento degli Oscar per tagliare fuori i servizi di streaming, malvisti da tutta Hollywood.

0
1200
Steven Spielberg

Roma non ha vinto l’Oscar per il Miglior film, statuetta portata a casa da Green Book, ma con tre Academy Awards è stato comunque uno dei trionfatori della serata. Soprattutto considerando che quei tre riconoscimenti sono piuttosto importanti: Regia, Fotografia e Film straniero.

Netflix è però rimasta delusa, visto che sperava di ottenere il premio più importante per legittimarsi una volta per tutte come casa produttrice a tutti gli effetti (per quanto di Roma sia “solo” il distributore), al pari degli studios storici che non hanno mai visto di buon occhio il servizio di streaming. Netflix dovrà dunque puntare alla prossima edizione per vincere finalmente la statuetta per il Miglior film. Ma potrebbe non averne più la possibilità.

Roma

C’e qualcuno infatti che ha in programma di convincere l’Academy a escludere dal concorso i film distribuiti via streaming. E non si tratta della solita boutade di un vecchio nostalgico, ma delle dichiarazioni di uno dei più rilevanti cineasti al mondo: Steven Spielberg. Spielberg che non solo è il simbolo del cinema statunitense, ma anche uno dei “Governors” dell’Academy, ovvero un membro dell’organismo che materialmente decide come funzionano gli Oscar.

Ovviamente da solo non può decidere nulla, ma ad aprile si terrà il prossimo incontro dei Governors (tre per ogni ramo: Registi, Attori, Sceneggiatori…), dove Spielberg avanzerà la sua proposta: cambiare i criteri di eleggibilità dei film, così da escludere i prodotti targati Netflix (nonché di altri servizi simili).

Secondo Spielberg Netflix e colleghi dovrebbero competere solo per gli Emmy. Una possibilità che verrebbe presa in considerazione è quella di richiedere un ampio margine di tempo tra distribuzione nelle sale e messa a disposizione in streamingRoma è stato nei cinema statunitensi appena tre settimane, prima di arrivare sulla piattaforma online, e una regola simile gli ha già impedito di partecipare a Cannes. Di strategie per escludere Netflix ce ne sono però tante.

Netflix

Ma quante possibilità ci sono che l’Academy crei davvero una barricata contro i servizi di streaming? Sicuramente i grandi produttori non hanno particolare simpatia per Netflix: perché investe cifre troppo alte nelle campagne di promozione per gli Oscar, perché mette in difficoltà tutti gli altri distributori di film stranieri, perché non rende pubblici gli incassi dei suoi film.

Ciononostante, è una possibilità davvero remota che questa idea si concretizzi. Certo però Spielberg ha una certa influenza sull’Academy, quindi si tratterà sicuramente di una battaglia non così scontata. Intanto ad aprile scopriremo chi ha vinto il primo round.

Questa e altre notizie su CiakClub.it!

Scrivo, giro cortometraggi, faccio teatro.
Nel tempo libero sopravvivo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here