Roma: disponibile da oggi, su Netflix, il capolavoro di Alfonso Cuarón

0
552
Roma

Il dibattito si è già scatenato da tempo: dove va visto, un film come Roma? Dove si può meglio coglierne lo spirito? E, più in generale, dove può essere maggiormente apprezzata una pellicola? In una grande sala cinematografica, con video ed audio di alta qualità e pop-corn in mano, oppure nell’intimità del proprio salotto, magari sul divano e con una birra in mano? Ai posteri (o a voi) l’ardua sentenza.

Romaroce

In compenso, decisamente meno feroce è il dibattito sulla qualità del film: perché sì, Roma ha già conquistato la critica, tanto da essersi meritato il Leone d’Oro alla 75ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, ma sta conquistando anche il pubblico, rapito dalla bellezza del film, scritto e diretto da Alfonso Cuarón, già autore di opere come Gravity ed Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban. Il regista originario di Città del Messico considera Roma il suo progetto più personale e ne ha curato ogni dettaglio, dalla sceneggiatura alla fotografia, passando ovviamente per la regia e per la produzione.

Se non siete stati fra i fortunati che hanno avuto occasione di ammirare la pellicola in poche sale cinematografiche selezionate, nei giorni compresi fra 3 e 5 dicembre, allora sarete felici di sapere che potete rimediare: da oggi, 14 dicembre, Roma è infatti disponibile su Netflix, l’ormai celeberrima (o famigerata, a seconda dei punti di vista) piattaforma streaming, sempre più ingorda di nuovi contenuti. Naturalmente, anche se siete stati fra i fortunati fruitori del film nei giorni suddetti, potete sempre sfruttare l’occasione per godervi di nuovo il film.

Per chi non fosse informato, Roma narra la storia di una famiglia messicana della classe media ed è ambientata nel quartiere Colonia Roma, di Città del Messico, come abbiamo già avuto modo di raccontarvi; senza indugiare in spoiler, vi anticipiamo soltanto che la trama si intreccia con fatti storici realmente accaduti, fra cui il tristemente famoso Massacro del Corpus Christi, una atroce strage di manifestanti perpetrata da un gruppo paramilitare vicino al Governo, verificatasi il 10 giugno 1971

Come noto, per Roma si parla già di Oscar al miglior film straniero per il 2019, ma da più parti si vocifera che potrebbe addirittura aspirare al miglior film in assoluto. Che ne dite? Vale la pena vederlo? O, se lo avete visto, siete d’accordo nel ritenerlo un capolavoro?

Nato a Roma nel 1990, è un assiduo divoratore di libri, film, serie TV, musica rock ed ogni prodotto capace di lasciare un segno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here