Black Widow, Lucrecia Martel: “Solo gli uomini possono girare scene d’azione alla Marvel”

Lucrecia Martel, regista argentina, avrebbe potuto girare Black Widow. La cosa non è andata in porto per via di alcune differenze di veduta tra lei e Marvel.

0
546
Black Widow

“La Marvel non voleva che girassi le scene d’azione”. Queste le parole di Lucrecia Martel, regista considerata in un primo momento per Black Widow, cinecomic Marvel con protagonista Scarlett Johansson. Dopo aver parlato con i produttori, la cineasta argentina ha perso interesse all’idea di girare il film. Il delicato compito è stato assegnato, alla fine, a Cate Shortland.

Black Widow
Lucrecia Martel

La filmmaker ha spiegato come è andata a The Daily Pioneer: “Ho ricevuto un’e-mail inviata dalla Marvel per un incontro, quindi sono andata alla reunion organizzata per il decimo anniversario. Ho in realtà firmato questo accordo in cui dichiaro che non posso parlare di quell’incontro. Marvel e altre case di produzione stanno cercando di coinvolgere più registe donne… quello che mi hanno detto in quell’occasione è stato ‘Abbiamo bisogno di una donna alla regia perché abbiamo bisogno di qualcuno che si preoccupi di più dello sviluppo del personaggio di Scarlett Johansson'”. 

Poi aggiunge altro e spiega perché la collaborazione è saltata: “Mi hanno anche detto ‘Non preoccuparti delle scene d’azione, ce ne occuperemo noi’. Ho pensato che mi sarebbe piaciuto incontrare Scarlett Johansson, ma avrei voluto anche girare le scene d’azione“.

Lucrecia conclude: “Le società sono interessate alle registe ma continuano a pensare che solo gli uomini possono realizzare delle scene d’azione. La prima cosa che ho chiesto era se si potessero cambiare gli effetti speciali perché ci sono così tante luci laser. Le trovo orribili. E le colonne sonore dei film Marvel sono abbastanza orrende. Forse non siamo d’accordo su questo aspetto, ma è davvero difficile guardare un film Marvel ed è doloroso per le orecchie“.

Questa e altre notizie su CiakClub.it.

Nato a Roma. Giornalista sportivo e cinematografico. Studioso e appassionato della Settima Arte e della letteratura da sempre. È tutto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here