L’Academy annuncia importanti novità per i prossimi Oscar, tra cui una nuova categoria

Cerimonia più breve e un riconoscimento anche per il cinema d'intrattenimento: dalla prossima edizione i Premi Oscar cambieranno volto.

0
1279

L’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, l’organizzazione che presiede i Premi Oscar e che ha appena rieletto il direttore della fotografia John Bailey come proprio presidente, ha appena annunciato delle importanti novità che riguardano il più prestigioso premio cinematografico al mondo.

La prima riguarda la durata della cerimonia, che d’ora in avanti si vuole provare a contenere: non di rado l’Academy è stata criticata proprio per l’eccessiva lunghezza della premiazione, solitamente attorno alle tre ore e mezza. Ma lo scorso anno durò ben 3 ore e 53 minuti. Decisamente troppo, sebbene il record sia del 2002, quando occorsero addirittura 4 ore e 23 minuti perché A Beautiful Mind vincesse l’ultima e più ambita statuetta, quella per il miglior film.

L’intento ora è di mantenere la durata dell’intera cerimonia sotto le tre ore. Questo però significherà che alcune delle categorie meno importanti (cortometraggi e alcuni premi tecnici, probabilmente?) verranno annunciate durante le interruzioni pubblicitarie, e montate solo successivamente all’interno della cerimonia.

La novità più importante e più discussa è però un’altra: l’Academy ha annunciato di voler introdurre una nuova categoria, qualcosa che non accadeva da quando nel 2001 venne ideato il premio per il Miglior film d’animazione (fino ad allora c’era la sezione dedicata solo ai cortometraggi animati, i lunghi dovevano concorrere con i film in live action). Già dal 2019 dovrebbe infatti essere istituito il Premio Oscar per il Miglior film popolare.

L’idea è quella di dare un riconoscimento anche ai blockbuster, categoria di film solitamente esclusa da tutti i premi principali. L’Academy ha affermato che sarà possibile concorrere sia per questa nuova categoria che per il Miglior film, ma i criteri di eleggibilità non sono ancora stati annunciati. Sicuramente, però, ora anche i cinecomics, ormai il prodotto più importante dell’industria hollywoodiana, avranno il loro spazio, e c’è già chi dà Black Panther come favorito per vincere il primo Oscar per il Miglior film popolare, anche se qualcuno ha accusato l’Academy di voler ghettizzare un certo tipo di cinema, percepito come di minor valore.

Questa e altre notizie su CiakClub.it!

Scrivo, giro cortometraggi, faccio teatro.
Nel tempo libero sopravvivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here