Dave Bautista: niente Guardiani della Galassia 3 senza lo script di Gunn

In casa Disney-Marvel la situazione James Gunn sta portando non poche difficoltà. Ad esprimersi duramente ora è Dave Bautista, l'interprete di Drax.

0
1232
Dave Bautista

Con una rapida e netta piega degli eventi, e pur senza una degna presenza al  San Diego Comic-Con, i Marvel Studios sono comunque riusciti in qualche modo a prendersi i riflettori con la notizia che il regista James Gunn, conosciuto per i suoi primi due capitoli della serie “Guardiani della galassia”, è stato licenziato dalla direzione del terzo dalla Disney. Sono, infatti, stati scoperti da parte di alcuni utenti diversi tweet, risalenti a quasi una decade fa, dove il regista scherzava su argomenti come la pedofilia e lo stupro. Sebbene fossero evidenti affermazioni scherzose, una volta diventati virali la Disney non ha potuto fare altro che agire di conseguenza, almeno stando alla logica dei suoi dirigenti. Da lì la Disney si è ritrovata con una sceneggiatura scritta da Gunn per il terzo capitolo ma senza regista a pochi mesi dall’inizio della produzione. Da lì tutto il cast ha rapidamente preso una posizione sui social network per poi diffondere successivamente una lettera in favore del regista. Recentemente però è stata l’uscita di Dave Bautista la più dura e, allo stesso tempo, più apprezzata dai fan.

L’interprete di Drax, dopo aver definito “nauseante” la situazione tra Gunn e Disney, ha ora svelato come reagirebbe se non venisse utilizzato lo script che il filmmaker aveva ideato per Guardiani della Galassia 3:

<< Se la Marvel non lo usasse allora chiederei di liberarmi dagli impegni previsti dal mio contratto, di tagliare il mio personaggio o di affidarlo a un altro attore. Farei un torto a James se non agissi così. >>

Dave Bautista

Dave Bautista ha inoltre spiegato di non essere convinto che la lettera firmata dal cast possa aiutare realmente a far ottenere al regista un ritorno sul set:

<< Non credo che lo assumeranno di nuovo, ma spero che apra gli occhi delle persone per quanto riguarda la vera personalità di James. >>

Su twitter però l’interprete di Drax ha ammesso che sarebbe obbligato a tornare sul set del terzo capitolo a causa delle questioni legali ma con una importante specifica:

<< Farei quello che sono legalmente obbligato, ma i Guardiani senza James Gunn non sono quello per cui ho firmato il contratto. I Guardiani della Galassia senza James Gunn semplicemente non sono i Guardiani della Galassia.>>

Questa ed altre notizie su Ciakclub

Semplicemente appassionato ed affamato di tutto ciò che riguarda la cultura e l’arte popolare (nel senso letterale del termine): fumetti, libri, fotografia, tv e, ovviamente, cinema, che ne è il massimo esponente e la massima espressione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here