Nike Air Mag: le scarpe di Ritorno al Futuro II finalmente sul mercato

Le scarpe di Marty McFly viste in Ritorno al Futuro II sono state portate sul mercato da Nike ed il primo modello è stato consegnato a Michael J. Fox.

0
538
Ritorno al Futuro

Sono passati quasi trent’anni dall’uscita nelle sale del secondo capitolo di Ritorno al Futuro. In questo capitolo della fortunata saga di Robert Zemeckis si poteva vedere il protagonista, Marty McFly, indossare durante il suo viaggio nel futuro le Nike Air Mag, un modello avveniristico di scarpe pressurizzate ad allacciatura automatica. All’epoca ovviamente non era stata neanche presa in considerazione da parte del pubblico la possibilità di realizzazione di una tale invenzione, sul set le scarpe non avevano nulla di elettronico ed i lacci venivano semplicemente tirati manualmente, la magia del cinema. Realizzatore di quel modello era Tinker Hatfield, ancora oggi designer Nike, che ha pochi mesi fa consegnato il primo modello funzionante di Nike Air Mag a Michael J. Fox, il Marty McFly della pellicola. La magia del cinema che diventa realtà. Ma non è la prima volta.

Per un approfondimento legato al progetto Nike si consiglia la lettura di:

Progetto E.A.R.L., dalla Air Mag alla HyperAdapt 1.0, un nuovo Blue Ocean per Nike?

E la visione di: Documentario Abstract, the art of design (puntata 2): Tinker Hatfield, presente su Netflix

Ritorno al Futuro

Molti infatti sono i casi simili a questo, spesso più incredibili e rivoluzionari. Come non citare ad esempio il caso di 2001: Odissea nello Spazio dove si possono notare dei tablet molto simili a quelli che usiamo oggi quotidianamente. O ancora lo stesso Ritorno al Futuro II in cui Doc indossa un visore tale e quale ad un Oculus Rift, le interfacce gestuali e le pubblicità personalizzare di Minority Report, le automobili che guidano da sole di Total Recall. Ma non solo innovazioni dal punto di vista tecnologico, come dimenticare ad esempio le “dimissioni di un Papa” predette da Nanni Moretti in Habemus Papam o la società multiculturale del primo Blade Runner. Innegabilmente lo sguardo illuminato di alcuni autori è riuscito ad immaginare il futuro in cui viviamo oggi, sarà quindi curioso scoprire chi dei cineasti di oggi ha avuto lo sguardo più lungimirante sul nostro domani.

Altre news, altri focus ed altre recensioni su Ciakclub

Semplicemente appassionato ed affamato di tutto ciò che riguarda la cultura e l’arte popolare (nel senso letterale del termine): fumetti, libri, fotografia, tv e, ovviamente, cinema, che ne è il massimo esponente e la massima espressione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here