The Rock si vuole candidare davvero come presidente degli Stati Uniti nel 2024

Sembrava dovesse essere solo una boutade, ma Dwayne Johnson potrebbe davvero ritirarsi dal cinema per concorrere nel 2024. "Per unire il paese".

0
96209
the rock

Tutti lo avevano preso come uno scherzo, invece potrebbe non esserlo.

Nel novembre 2016, durante un’intervista a Vanity Fair rilasciata per promuovere Oceania, l’ex wrestel divenuto l’attore più pagato al mondo aveva dichiarato di non escludere di candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti d’America, prima o poi. Dopotutto «le ultime elezioni hanno mostrato che tutto può accadere».

Nonostante Dwayne “The Rock” Johnson sia notoriamente interessato alla politica (ha partecipato sia alle convention repubblicane che a quelle democratiche), sembrava che la sua fosse solo una battuta.

Invece proprio ieri, in un’intervista a Variety, The Rock ha ammesso di stare prendendo in seria considerazione la possibilità di candidarsi. Quando? Nel 2024. Sarebbe impossibile per lui recitare durante la campagna elettorale, e avendo impegni cinematografici fino al 2021, la prima opportunità l’avrebbe proprio nel 2024, al termine dell’eventuale secondo mandato di Donald Trump.

Il giorno dopo aver ricevuto la sua personale stella sulla Hollywood Walk of Fame, The Rock ha dichiarato di avere molto a cuore il proprio paese e il suo popolo, ma di ritenere che l’attuale presidenza non sappia affrontare a dovere le divisioni che stanno spaccando gli Stati Uniti.

The Rock

L’attore non ha parlato di questioni politiche in senso stretto, ma ha detto di considerare che le molestie sul lavoro siano uno dei principali problemi di oggi, sottolineando quanto secondo lui sia importante la moralità.

Ancora nessuna idea però su chi potrebbe essere il suo candidato vice presidente. Sebbene in uno sketch del Saturday Night Live abbia ingaggiato nientemeno che Tom Hanks, per il momento The Rock non ha ancora un nome da proporre. Ma ha comunque le idee chiare su ciò che vuole: «Per me contano soprattutto due caratteristiche: il mio vice presidente dovrà essere un grande leader e un ottimo essere umano, sia che venga da Hollywood, dalla politica, dalla medicina, dalla finanza o dall’università».

Sebbene sia ancora solo una suggestione, Johnson sta prendendo sempre più in seria considerazione l’ipotesi di candidarsi. Dopotutto, persino il Washington Post ha detto che potrebbe vincere.

Questa e altre notizie su CiakClub.it!

Scrivo, giro cortometraggi, faccio teatro.
Nel tempo libero sopravvivo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here